Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 3214 - Grotta presso la quota 444

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Grotta presso la quota 444
Nome principale sloveno
Numero catasto 3214
Numero catasto storico 5057VG
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta Si
Area geografica Carso Triestino
Provincia Trieste
Comune Sgonico / Zgonik
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 110023 - Col dell’Agnello
Tipo posizione Aggiornamento Posizione
Metodo rilevamento STRUMENTALE -> GPS
Latitudine Gauss-Boaga 5066982,9
Longitudine Gauss-Boaga 2423345,9
Latitudine WGS-84 45° 44' 57,981" (45,74943918)
Longitudine WGS-84 13° 45' 26,2043" (13,75727896)
Latitudine UTM WGS-84 5066960,0
Longitudine UTM WGS-84 403340,0
Quota ingresso 437
Data esecuzione posizione 03-11-2011
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso Agibile
Dimensione stimata ingresso 1 x 0,50 m
Tipo ingresso Pozzetto
Profondità pozzo d'accesso 1.5
Autore posizione Benedetti Gianni
Gruppo appartenenza GTS - Gruppo Triestino Speleologi
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 60
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 11
Dislivello totale 11
Quota fondo 426
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso La cavità s'apre ai margini di un campo solcato, sul versante S della collina quotata m 444.
Descrizione dei vani interni della cavità Dopo un piccolo salto iniziale, la grotta si divide in due bassi cunicoli: quello verso E termina dopo pochi metri, quello verso W, invece, si immette dopo una strettoia in un'ampia caverna con varie diramazioni, la più lunga delle quali porta anche alla massima profondità.
Durante l'ultima guerra la cavità fu utilizzata dai partigiani come rifugio.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 10-09-1978
Foto
Data dello scatto: 03-11-2011

Tipo inquadratura: Targhetta o numero identificativo

Autore foto: Benedetti Gianni

Gruppo di appartenenza: GTS - Gruppo Triestino Speleologi

Data dello scatto: 03-11-2011

Tipo inquadratura: Ingresso con numero identificativo

Autore foto: Benedetti Gianni

Gruppo di appartenenza: GTS - Gruppo Triestino Speleologi