Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 3195 - Grotta di Montefosca

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Grotta di Montefosca
Nome principale sloveno
Numero catasto 3195
Numero catasto storico 1649FR
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta Si
Area geografica Prealpi Giulie
Provincia Udine
Comune Torreano
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 050143 - Monte Vogu
Tipo posizione Aggiornamento Posizione
Metodo rilevamento STRUMENTALE -> GPS
Latitudine Gauss-Boaga 5117548,4
Longitudine Gauss-Boaga 2398295,4
Latitudine WGS-84 46° 12' 1,5" (46,20041667)
Longitudine WGS-84 13° 25' 20,9" (13,42247222)
Latitudine UTM WGS-84 5117525,0
Longitudine UTM WGS-84 378290,8
Quota ingresso 770
Data esecuzione posizione 07-04-2013
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso Agibile
Dimensione stimata ingresso 1 x 0,5m
Tipo ingresso Cunicolo
Profondità pozzo d'accesso
Autore posizione Tavagnutti Maurizio
Gruppo appartenenza CRC SEPP. - Centro Ricerche Carsiche Carlo Seppenhofer
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 284.4
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 19.4
Dislivello totale 19.4
Quota fondo 750.6
Vincolo paesaggistico Non definito
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso Dal paese di Montefosca si prosegue lungo la strada asfaltata che porta (verso monte) fuori paese; raggiunto un incrocio contrassegnato da un crocifisso di legno, si prosegue per una strada a sinistra che si dirige verso la località Raune Lohe. Per raggiungere la cavità bisogna abbandonare la strada e scendere lungo un largo canalone che è situato subito dopo un costone, caratterizzato, sul punto più alto, da un piccolo capanno per cacciatori. L'ingresso, ben nascosto, s'apre a circa metà percorso tra il fondovalle ed il punto in cui è stata abbandonata la strada principale.
Descrizione dei vani interni della cavità Si tratta di una cavità sviluppatasi su un sistema di fratture con direzione preferenziale E-W; s'apre in una formazione di brecciola calcarea selcifera cretacica molto grossolana che poggia su un conglomerato calcareo che fa da limite inferiore a tutto il sistema ipogeo. In vari punti della cavità, su evidenti piani di frattura, si possono rilevare tracce di rocce metamorfiche da frizione; questo probabilmente indica che si tratta di faglie vere e proprio più che di fratture. La cavità presenta rare formazioni concrezionali e, solo in periodi di pioggia, è percorsa da un filo d'acqua.
Rilievo Completo - Aggiornamento rilievo - Effettuato in data: 10-01-1981
Foto
Data dello scatto: 07-04-2013

Tipo inquadratura: Ingresso con numero identificativo

Autore foto: Tavagnutti Maurizio

Gruppo di appartenenza: CRC SEPP. - Centro Ricerche Carsiche Carlo Seppenhofer

Data dello scatto: 07-04-2013

Tipo inquadratura: Ingresso

Autore foto: Tavagnutti Maurizio

Gruppo di appartenenza: CRC SEPP. - Centro Ricerche Carsiche Carlo Seppenhofer

Data dello scatto: 07-04-2013

Tipo inquadratura: Esterno

Autore foto: Tavagnutti Maurizio

Gruppo di appartenenza: CRC SEPP. - Centro Ricerche Carsiche Carlo Seppenhofer

Data dello scatto: 07-04-2013

Tipo inquadratura: Targhetta o numero identificativo

Autore foto: Tavagnutti Maurizio

Gruppo di appartenenza: CRC SEPP. - Centro Ricerche Carsiche Carlo Seppenhofer