Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 3176 - Grotta a SW di Casere Poz Grand

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Grotta a SW di Casere Poz Grand
Nome principale sloveno
Numero catasto 3176
Numero catasto storico 1630FR
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Prealpi Carniche
Provincia Udine
Comune Forgaria nel Friuli
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 048161 - Anduins
Tipo posizione
Metodo rilevamento GRAFICO -> Riconoscimento su carta
Latitudine Gauss-Boaga 5122896,0
Longitudine Gauss-Boaga 2364510,0
Latitudine WGS-84 46° 14' 29,9052" (46,24164033)
Longitudine WGS-84 12° 58' 59,0033" (12,98305647)
Latitudine UTM WGS-84 5122873,1
Longitudine UTM WGS-84 344506,0
Quota ingresso 680
Data esecuzione posizione
Affidabilità posizione
Stato ingresso
Dimensione stimata ingresso
Tipo ingresso
Profondità pozzo d'accesso
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 31
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo 3
Dislivello negativo
Dislivello totale 3
Quota fondo 680
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso Seguendo la strada Forgaria-Monte Prat, in corrispondenza degli Stalli Cime Jof, si prende, a sinistra, una carrareccia e successivamente un sentiero che prosegue lungo la cresta del versante della Val d'Arzino. Giunti ad una grande dolina, vicino a dei pali colore verde dell'ENEL, si scende il versante per circa 50m. La cavità s'apre alla base di una paretina rocciosa, in prossimità di un canalone.
Descrizione dei vani interni della cavità Si tratta di una piccola cavità che, dopo uno stretto passaggio, si sviluppa con una lunga e diritta galleria, in leggera salita e interamente percorsa, durante i periodi piovosi, da un ruscelletto ricco d'acqua. La cavità è impostata su una diaclasi verticale ed in varie sezioni è riconoscibile la sua evoluzione, prima in condotta forzata e poi a pelo libero. In un tratto della galleria è possibile accedere ad una saletta sovrastante, unico indizio di una possibile galleria superiore separata ora da fenomeni di crollo.
NOTA: la cavità era nota alla popolazione locale che la utilizzava per l'approvvigionamento idrico.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 23-02-1986