Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 3133 - Grotta ad E di Polava

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Grotta ad E di Polava
Nome principale sloveno
Numero catasto 3133
Numero catasto storico 1587FR
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Prealpi Giulie
Provincia Udine
Comune Savogna
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 067044 - Topolò
Tipo posizione
Metodo rilevamento GRAFICO -> Riconoscimento su carta
Latitudine Gauss-Boaga 5115115,0
Longitudine Gauss-Boaga 2410900,0
Latitudine WGS-84 46° 10' 50,3712" (46,18065867)
Longitudine WGS-84 13° 35' 10,8611" (13,58635031)
Latitudine UTM WGS-84 5115091,5
Longitudine UTM WGS-84 390895,1
Quota ingresso 715
Data esecuzione posizione
Affidabilità posizione
Stato ingresso
Dimensione stimata ingresso
Tipo ingresso Pozzetto
Profondità pozzo d'accesso 2
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 8
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 10.5
Dislivello totale 10.5
Quota fondo 704.5
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni Prosecuzioni inaccessibili
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso La grotta si trova ad E del paese di Polava, a destra (orografica) del Rug Dieugnaz, in località Cras.
Descrizione dei vani interni della cavità Si tratta di una cavità di modeste dimensioni, impostata lungo una frattura orientata in direzione NW-SE.
La grotta s'apre con un piccolo pozzo, caratterizzato da un'evidente morfologia di crollo, dalla base del quale, attraverso una fessura non molto ampia, è possibile scendere un altro pozzo. Da qui, in direzione SW, si trova una piccola stanza con le pareti segnate da una morfologia a prevalente carattere erosivo; sempre in direzione SW, sul fondo, due piccoli salti portano ad una fessura che sembra continui molto stretta e interessata da una certa quantità di fango.
L'intera cavità s'apre in una roccia costituita da arenaria e da brecciola calcarea.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 30-11-1978