Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 3082 - Grotta a W di Rupingrande

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Grotta a W di Rupingrande
Nome principale sloveno
Numero catasto 3082
Numero catasto storico 5010VG
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Carso Triestino
Provincia Trieste
Comune Monrupino / Repentabor
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 110063 - Borgo Grotta Gigante
Tipo posizione Aggiornamento Posizione
Metodo rilevamento STRUMENTALE -> GPS differenziale
Latitudine Gauss-Boaga 5063733,9
Longitudine Gauss-Boaga 2425064,8
Latitudine WGS-84 45° 43' 13,5877" (45,72044103)
Longitudine WGS-84 13° 46' 48,0302" (13,78000839)
Latitudine UTM WGS-84 5063711,1
Longitudine UTM WGS-84 405058,8
Quota ingresso 295
Data esecuzione posizione 10-04-2007
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso
Dimensione stimata ingresso
Tipo ingresso
Profondità pozzo d'accesso
Autore posizione Sgambati Alessandro
Gruppo appartenenza ISP FOR - Ispettorato Ripartimentale Foreste
Autore posizione Fior Gaia
Gruppo appartenenza PRIVATO - Nessun gruppo di appartenenza
Autore posizione Polli Elio
Gruppo appartenenza CGEB - Commissione Grotte Eugenio Boegan
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 23.5
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 5
Dislivello totale 5
Quota fondo 290
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso La grotta si apre a mezza costa, sul versante Nord di una dolina di proporzioni non vaste, e più precisamente, al limite di una piccola radura erbosa, che termina alla base di alcuni gradoni calcarei, sui quali si trova l'imbocco della cavità.
Descrizione dei vani interni della cavità Ad una piccola caverna segue, oltre ad uno stretto passaggio, una galleria ampia e ben concrezionata, che comunica, tramite un'altra strettoia, con un ramo inferiore basso e chiuso da una parte da un muretto a secco. Tra il terriccio del fondo sono venuti alla luce un coccio ed un frammento di corna di cervo.

NOTA segnalata presenza di rifiuti
Rilievo Completo - Effettuato in data: 19-11-1977