Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 3026 - Meandro a S di Battei

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Meandro a S di Battei
Nome principale sloveno
Numero catasto 3026
Numero catasto storico 1516FR
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta Si
Area geografica Prealpi Carniche
Provincia Pordenone
Comune Clauzetto
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 048151 - Clauzetto
Tipo posizione Aggiornamento Posizione
Metodo rilevamento STRUMENTALE -> GPS
Latitudine Gauss-Boaga 5123608,8
Longitudine Gauss-Boaga 2356326,9
Latitudine WGS-84 46° 14' 46,0704" (46,24613067)
Longitudine WGS-84 12° 52' 36,2565" (12,87673793)
Latitudine UTM WGS-84 5123586,0
Longitudine UTM WGS-84 336323,0
Quota ingresso 592
Data esecuzione posizione 23-04-2011
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso Agibile
Dimensione stimata ingresso 1m x 0,5m
Tipo ingresso Cunicolo
Profondità pozzo d'accesso
Autore posizione Concina Giorgio
Gruppo appartenenza GS PRADIS - Gruppo Speleologico Pradis
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 76
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 25
Dislivello totale 25
Quota fondo 567
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni Prosecuzioni inaccessibili
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso Si segue la strada che partendo da Gerchia porta a Campone. Giunti alla frazione di Battei, si taglia a sinistra per una cinquantina di metri, fino a giungere ad una dolina caratterizzata dalla presenza di due fienili; l'ingresso della cavità s'apre sul lato S di questa dolina dove, tra l'altro, si trova anche l'ingresso della Grotta del fango (519\244FR).
Descrizione dei vani interni della cavità La cavità s'apre con un ingresso piuttosto stretto ed è formata da un meandro che si sviluppa in direzione SE; dopo una ventina di metri, il fondo di questo sprofonda in un pozzo di 5m.Da qui cominciano le tracce di un piccolo corso d'acqua. A metà meandro circa, c'è un bivio: sulla destra parte un piccolo ramo ascendente, sulla sinistra, invece, continua il ramo che porta al fondo. Una risalita di 2m porta ad una strettoia oltre la quale c'è un saltino di 5m; alla base di questo c'è una cavernetta dove il corso d'acqua sparisce in un sifone.

NOTA
La posizione precedente era: IGM - 0°25'23" - 46°14'43" - Q:584
CTR - 12°52'38,5" - 46°14'49,3" - Q:580
Rilievo Completo - Effettuato in data: 13-11-1977
Foto
Data dello scatto: 23-04-2011

Tipo inquadratura: Ingresso con numero identificativo

Autore foto: Concina Giorgio

Gruppo di appartenenza: GS PRADIS - Gruppo Speleologico Pradis

Data dello scatto: 23-04-2011

Tipo inquadratura: Targhetta o numero identificativo

Autore foto: Concina Giorgio

Gruppo di appartenenza: GS PRADIS - Gruppo Speleologico Pradis