Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto regionale delle grotte del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 297 - Grotta delle Pecore

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Grotta delle Pecore
Nome principale sloveno
Numero catasto 297
Numero catasto storico 155FR
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Alpi Giulie
Provincia Udine
Comune Chiusaforte
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 050024 - Stretti
Tipo posizione
Metodo rilevamento GRAFICO -> Riconoscimento su carta
Latitudine Gauss-Boaga 5137490,0
Longitudine Gauss-Boaga 2399931,0
Latitudine WGS-84 46° 22' 48,3946" (46,38010961)
Longitudine WGS-84 13° 26' 18,8747" (13,43857631)
Latitudine UTM WGS-84 5137466,3
Longitudine UTM WGS-84 379926,6
Quota ingresso 1800
Data esecuzione posizione
Affidabilità posizione
Stato ingresso
Dimensione stimata ingresso
Tipo ingresso
Profondità pozzo d'accesso
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 44
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 56
Dislivello totale 56
Quota fondo 1744
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni Segnalate prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso La cavità si apre presso il sentiero che da Casere Goriuda porta al Foran del Muss, a quota 1800m.
Descrizione dei vani interni della cavità Si tratta di un ampio ricovero sotto-roccia cui fa seguito una breve caverna dal fondo ricoperto di ghiaccio. A Nord una fessura fra il ghiaccio e la parete lasciava, all'epoca della prima esplorazione, intravedere una prosecuzione. Nell'agosto del 1994, il tappo di ghiaccio si era di molto ridotto, mettendo alla luce un passaggio praticabile, che porta in un breve e basso cunicolo in forte discesa. Questo, sbocca in un vasto ambiente impostato su un'evidente faglia. Qui ha inizio una discesa di 50m su un'imponente colata di ghiaccio che "sembra" esaurirsi sul fondo, a contatto con la parete opposta, dove è sormontata da un camino. Il fondo è pietroso, ma non è escluso che i detriti siano caduti dall'alto ed abbiano solo ricoperto la massa di ghiaccio che potrebbe, quindi, occludere importanti prosecuzioni.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 10-09-1994
Foto
Tipo inquadratura: Ingresso

Gruppo di appartenenza: CAT - Club Alpinistico Triestino