Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto regionale delle grotte del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 29 - Grotta delle Geodi

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Grotta delle Geodi
Nome principale sloveno
Numero catasto 29
Numero catasto storico 21VG
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Carso Triestino
Provincia Trieste
Comune Sgonico
Tipo carta 1:25.000
Carta CTRN 1:5.000 110063 - Borgo Grotta Gigante
Tipo posizione Prima Posizione
Metodo rilevamento GRAFICO -> Riconoscimento su carta
Latitudine Gauss-Boaga 5062048,0
Longitudine Gauss-Boaga 2424408,0
Latitudine WGS-84 45° 42' 18,647" (45,70517973)
Longitudine WGS-84 13° 46' 18,8497" (13,7719027)
Latitudine UTM WGS-84 5062025,2
Longitudine UTM WGS-84 404402,0
Quota ingresso 273
Data esecuzione posizione 01-01-1950
Affidabilità posizione Da verificare
Stato ingresso
Dimensione stimata ingresso
Tipo ingresso Pozzo
Profondità pozzo d'accesso 23
Autore posizione Forti Fabio
Gruppo appartenenza CGEB - Commissione Grotte Eugenio Boegan
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 388
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 50
Dislivello totale 50
Quota fondo 223
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Appartenente al complesso Sistema della Grotta Doria
Descrizione
Descrizione dei vani interni della cavità Attualmente l'ingresso della grotta, una delle prime esplorate dalla Società Alpina delle Giulie, si trova all'interno della Caserma di Borgo Grotta Gigante ed è ostruito.
Nel marzo 1969 si è riusciti a forzare la frana che separava la cavità dalla Grotta Costantino Doria, ma il passaggio al momento è assai pericoloso per la possibilità di crolli del materiale detritico. E' in progetto quindi una breve galleria artificiale che, aggirando il tratto della frana, unirà in modo agevole e sicuro le due cavità, un tempo già facenti parte di un esteso sistema sotterraneo assieme alla Grotta II ad E di Borgo Grotta Gigante (1151/3876 VG).

NOTE:
una descrizione di una grotta senza nome, che corrisponde alla 21 VG,è stata tratta da "Atti e Memorie" della Società Alpina delle Giulie (1887-1892).

NOTA SUL RILIEVO DEL 03 MAGGIO 2006:
Negli anni 2002, 2003 e 2004 è stata effettuata una campagna di scavi da parte della CGEB diretta da L. Filipas, che ha permesso di collegare la Grotta Doria 724/3875VG con la 1151/3876VG (tramite un passaggio impercorribile), nonché di aprire un complesso di cunicoli e pozzetti nella parte finale della Grotta delle Geodi 29/21VG.

NOTA SULLA POSIZIONE DEL 18/08/2006:
non stato possibile prendere la posizione durante il riposizionamento 2006 perché si trova nel terreno della caserma

NOTA: E' stata segnalata presenza di rifiuti.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 03-05-2006