Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto Speleologico Regionale del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 2850 - Spaccatura presso Viaso

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Spaccatura presso Viaso
Nome principale sloveno
Numero catasto 2850
Numero catasto storico 1439FR
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Alpi Carniche
Provincia Udine
Comune Socchieve
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 031153 - Colza
Tipo posizione
Metodo rilevamento GRAFICO -> Riconoscimento su carta
Latitudine Gauss-Boaga 5141608,0
Longitudine Gauss-Boaga 2353692,0
Latitudine WGS-84 46° 24' 26,5078" (46,40736328)
Longitudine WGS-84 12° 50' 10,3584" (12,83621067)
Latitudine UTM WGS-84 5141585,0
Longitudine UTM WGS-84 333688,5
Quota ingresso 551
Data esecuzione posizione
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso
Dimensione stimata ingresso
Tipo ingresso Pozzo
Profondità pozzo d'accesso 10
Autore posizione Mikolic Umberto
Gruppo appartenenza CGEB - Commissione Grotte Eugenio Boegan
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 44
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 21
Dislivello totale 21
Quota fondo 530
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso La cavità si apre sulla sinistra della strada che da Lungis porta a Viaso, in una zona dove sono presenti numerose altre fratture del terreno: questa è la più profonda.
Descrizione dei vani interni della cavità L'ingresso è costituito da una profonda fessura che si estende per quasi 30m e che mantiene una larghezza media di 3m.
Conviene affrontare la discesa dal lato Ovest. Superato un salto di una decina di metri, la cavità continua con una china discendente che porta alla massima profondità di 21m. Qui la grotta prosegue con una cavernetta in salita che termina con un breve cunicolo. Sulla volta della cavernetta si apre una saletta superiore che si ricongiunge al pozzo d'accesso tramite una stretto pertugio.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 30-07-1997