Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto regionale delle grotte del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 2769 - Abisso a SW del Col delle Erbe

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Abisso a SW del Col delle Erbe
Nome principale sloveno
Numero catasto 2769
Numero catasto storico 1337FR
Numero totale ingressi 2

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Alpi Giulie
Provincia Udine
Comune Chiusaforte
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 050024 - Stretti
Tipo posizione Aggiornamento Posizione
Metodo rilevamento GRAFICO -> Riconoscimento su carta
Latitudine Gauss-Boaga 5137013,0
Longitudine Gauss-Boaga 2400025,0
Latitudine WGS-84 46° 22' 33,0063" (46,37583507)
Longitudine WGS-84 13° 26' 23,7132" (13,43992034)
Latitudine UTM WGS-84 5136989,3
Longitudine UTM WGS-84 380020,6
Quota ingresso 1870
Data esecuzione posizione 07-09-1997
Affidabilità posizione Da verificare
Stato ingresso
Dimensione stimata ingresso
Tipo ingresso
Profondità pozzo d'accesso
Autore posizione Rucavina Paolo
Gruppo appartenenza AXXXO - Associazione XXX Ottobre
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 295
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 420
Dislivello totale 420
Quota fondo 1450
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso Si
Prosecuzioni Pozzo non disceso
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso L'abisso si apre sulle ripide pareti del versante Sud del canalone che porta dalla conca dell'Abisso Boegan a quella dell'Abisso Prez, a circa 200m da quest'ultimo. Trovandosi, invece, all'imbocco dell'abisso Prez, si deve proseguire in direzione della selletta posta ad Est, che porta al Col delle Erbe, percorrendo un canalone scosceso e franoso. Sul lato meridionale del canalone spicca l'evidente canale, con direzione E-W, nel quale, circa a quota 1870, con una breve arrampicata, si possono raggiungere gli ingressi della cavità.
Descrizione dei vani interni della cavità L'abisso, scoperto nel 1975, nel corso dello stesso anno è stato esplorato fino alla profondità di poco più di 200m (Ramo dei Vecchi) e si ferma, dopo una strettoia, sotto un pozzo di 14m che continua con una fessura impraticabile. Per raggiungere questo fondo si devono superare altre tre strettoie. Lo sviluppo è prettamente verticale e questo ramo ha direzione NNE.
Nell'estate del 1997 l'AXXXO ha trovato un nuovo ramo (Arancia Meccanica) tuttora in fase di esplorazione.
Sul P14 del Ramo dei Vecchi, a -46m circa, si apre una finestra che immette in un pozzo di 49m, abbastanza ampio, inclinato di circa 70° nei primi 15m ed impostato su una frattura con direzione 265°. Alla sua base un passaggio stretto immette nel successivo pozzo, profondo 70m che si sviluppa su una nuova frattura con direzione 120°. Giunti alla sua base, un piccolo pendio franoso (FRANA CON GROSSI BLOCCHI ALTAMENTE INSTABILI) immette direttamente nel successivo pozzo, maestoso, di 188m, intervallato da un unico terrazzo a 90m dal fondo. Questo pozzo è nuovamente impostato su di una frattura con direzione 265°. Alla sua base si giunge in un ampio salone da cui si dipartono 2 possibili prosecuzioni: una in un meandro ventoso, l'altra fra massi.

NOTE:
In caso di pioggia nella seconda parte del P188 si forma una cascata di notevoli dimensioni. Nella stagione secca lo stillicidio è comunque copioso a partire dal P70 ed aumenta di intensità man mano che si scende in profondità.
Eccetto la partenza franosa del P188 in tutto il nuovo ramo la roccia è sana e compatta.
MANCA LA DESCRIZIONE:DA -355 A -420.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 22-02-1998