Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto regionale delle grotte del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 274 - Pozzo presso S. Giovanni di Duino

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Pozzo presso S. Giovanni di Duino
Nome principale sloveno
Numero catasto 274
Numero catasto storico 362VG
Numero totale ingressi 2

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta Si
Area geografica Carso Triestino
Provincia Trieste
Comune Duino-Aurisina
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 109044 - San Giovanni al Timavo
Tipo posizione Aggiornamento Posizione
Metodo rilevamento STRUMENTALE -> GPS differenziale
Latitudine Gauss-Boaga 5071651,0
Longitudine Gauss-Boaga 2410878,5
Latitudine WGS-84 45° 47' 22,5172" (45,78958811)
Longitudine WGS-84 13° 35' 45,5493" (13,59598592)
Latitudine UTM WGS-84 5071628,2
Longitudine UTM WGS-84 390872,9
Quota ingresso 36
Data esecuzione posizione 17-04-2009
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso Agibile
Dimensione stimata ingresso 1m x 2m
Tipo ingresso Pozzetto
Profondità pozzo d'accesso 3
Autore posizione Sgambati Alessandro
Gruppo appartenenza ISP FOR - Ispettorato Ripartimentale Foreste
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 30
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 7.7
Dislivello totale 7.7
Quota fondo 28.3
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso La cavità si trova sul lato occidentale del solco nel quale si aprono il Pozzo presso S.Giovanni di Duino (214/226VG) e il Pozzo dei Colombi di Duino (215/227VG).
Descrizione dei vani interni della cavità La grotta è costituita da un pozzo naturale che è stato parzialmente utilizzato durante la prima guerra mondiale come ingresso ad una galleria artificiale.
Quest'ultima intercetta qualche ulteriore breve tratto naturale ed infine sbocca con un secondo ingresso sempre nello stesso solco, ma un po'più a valle.
E'stato scoperto inoltre un terzo ingresso inaccessibile che si apre sul fianco del solco e che con un pozzetto ben concrezionato si ricollega alla galleria.
Il pozzo naturale originario, attualmente fondo tre metri, dovrebbe proseguire, in base al rilievo originale, per almeno altri sei metri.
Lo sviluppo di 30 metri comprende sia le parti naturali che artificiali, non essendo stato possibile suddividere con precisione le due parti.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 25-04-1993
Foto
Data dello scatto: 31-08-2001

Tipo inquadratura: Ingresso

Autore foto: Manzoni Marco

Gruppo di appartenenza: RIP.REG. - Riposizionamento Regionale

Data dello scatto: 10-02-2013

Tipo inquadratura: Ingresso con numero identificativo

Autore foto: Lanza Luca

Gruppo di appartenenza: FLONDAR - Gruppo Speleologico Flondar

Descrizione inquadratura: Ingresso 1
Data dello scatto: 10-02-2013

Tipo inquadratura: Targhetta o numero identificativo

Autore foto: Lanza Luca

Gruppo di appartenenza: FLONDAR - Gruppo Speleologico Flondar

Descrizione inquadratura: Targhetta ingresso 1
Data dello scatto: 10-02-2013

Tipo inquadratura: Ingresso con numero identificativo

Autore foto: Lanza Luca

Gruppo di appartenenza: FLONDAR - Gruppo Speleologico Flondar

Descrizione inquadratura: Ingresso 2
Data dello scatto: 10-02-2013

Tipo inquadratura: Targhetta o numero identificativo

Autore foto: Lanza Luca

Gruppo di appartenenza: FLONDAR - Gruppo Speleologico Flondar

Descrizione inquadratura: Targhetta ingresso 2
Tipo inquadratura: Ingresso

Gruppo di appartenenza: CAT - Club Alpinistico Triestino

Descrizione inquadratura: Ingresso 1