Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto regionale delle grotte del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 2713 - Pozzo dei Frari

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Pozzo dei Frari
Nome principale sloveno
Numero catasto 2713
Numero catasto storico 4911VG
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Carso Goriziano
Provincia Gorizia
Comune Gradisca d'Isonzo
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 088114 - Gradisca d’Isonzo
Tipo posizione
Metodo rilevamento GRAFICO -> Riconoscimento su carta
Latitudine Gauss-Boaga 5082797,0
Longitudine Gauss-Boaga 2403959,0
Latitudine WGS-84 45° 53' 19,4845" (45,8887457)
Longitudine WGS-84 13° 30' 15,5115" (13,50430876)
Latitudine UTM WGS-84 5082774,1
Longitudine UTM WGS-84 383953,7
Quota ingresso 30
Data esecuzione posizione
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso
Dimensione stimata ingresso
Tipo ingresso Pozzo
Profondità pozzo d'accesso 14.4
Autore posizione Non specificato
Gruppo appartenenza NN - Sconosciuto
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 5
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 14.4
Dislivello totale 14.4
Quota fondo 15.6
Vincolo paesaggistico Non definito
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni Prosecuzioni inaccessibili
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso Tale cavità si trova in Campiello G.Emo n.10, nella cittadina di Gradisca e l'ingresso è ubicato all'interno di una costruzione adibita a stazione di pompaggio e potabilizzazione.
Descrizione dei vani interni della cavità Il pozzo, scavato nel 1400 per rifornire d'acqua il borgo, è profondo 14,40m dei quali 6,4 emersi e 8 sommersi (in dd. 13.04.1976). La larghezza del pozzo, nella parte più alta, è di 3,5m, mentre nella parte basale si va restringendo fino ai 2 metri. Alla base del pozzo si diparte una galleria, sommersa, che è stata seguita solo per pochi metri a causa della ridotta visibilità. Alla profondità di 12m parte un'altra galleria sommersa che, dopo poco, diventa impraticabile.

NOTA: è stata notata la presenza di due esemplari di Proteus Anguinus Laur. e di alcuni esemplari di Troglocharis Sp.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 13-04-1976