Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto regionale delle grotte del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 259 - Voragine di Stella

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Voragine di Stella
Nome principale sloveno
Numero catasto 259
Numero catasto storico 79FR
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta Si
Area geografica Prealpi Giulie
Provincia Udine
Comune Tarcento
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 049151 - Zomeais
Tipo posizione Aggiornamento Posizione
Metodo rilevamento STRUMENTALE -> GPS
Latitudine Gauss-Boaga 5123134,2
Longitudine Gauss-Boaga 2383808,3
Latitudine WGS-84 46° 14' 52,5184" (46,24792178)
Longitudine WGS-84 13° 13' 59,4357" (13,23317659)
Latitudine UTM WGS-84 5123111,0
Longitudine UTM WGS-84 363804,0
Quota ingresso 720
Data esecuzione posizione 30-05-2011
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso Agibile
Dimensione stimata ingresso 9m x 8m
Tipo ingresso Pozzo
Profondità pozzo d'accesso 18
Autore posizione Moro Paolo
Gruppo appartenenza ANF - Associazione Naturalistica Friulana
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 13
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 25
Dislivello totale 25
Quota fondo 695
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso Dalla frazione di Boreanis, sopra Stella, si deve prendere un sentierino che porta verso la cima del Monte Stella; circa 400m dopo la borgata c'è un campo solcato: la grotta si apre una decina di metri sulla destra, tra alcuni alberi.
Descrizione dei vani interni della cavità L'ingresso della voragine, scavata nei calcari cretacei, è subcircolare e immette in un pozzo il cui fondo è costituito da una ripida china detritica. Vicino all'ingresso si apre una stretta fessura che sbuca, pochi metri più sotto, nel pozzo principale.

AGGIORNAMENTO del 1982:
dal fondo del pozzo si scende lungo il ripido scivolo detritico fino a raggiungere due piccole sale, ingombre di rifiuti e di clasti in quanto la cavità, da tempo, è usata dai locali come discarica.
E'l'unico pozzo a giorno della zona.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 24-01-1982
Foto
Data dello scatto: 30-05-2011

Tipo inquadratura: Ingresso con numero identificativo

Autore foto: Moro Paolo

Gruppo di appartenenza: ANF - Associazione Naturalistica Friulana

Data dello scatto: 30-05-2011

Tipo inquadratura: Targhetta o numero identificativo

Autore foto: Moro Paolo

Gruppo di appartenenza: ANF - Associazione Naturalistica Friulana