Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto regionale delle grotte del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 2560 - Pozzo 2° dietro Canebola

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Pozzo 2° dietro Canebola
Nome principale sloveno
Numero catasto 2560
Numero catasto storico 1221FR
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Prealpi Giulie
Provincia Udine
Comune Faedis
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 067011 - Canebola
Tipo posizione
Metodo rilevamento GRAFICO -> Riconoscimento su carta
Latitudine Gauss-Boaga 5115768,0
Longitudine Gauss-Boaga 2396056,0
Latitudine WGS-84 46° 11' 2,3851" (46,18399586)
Longitudine WGS-84 13° 23' 38,1267" (13,39392408)
Latitudine UTM WGS-84 5115744,7
Longitudine UTM WGS-84 376051,3
Quota ingresso 730
Data esecuzione posizione
Affidabilità posizione
Stato ingresso
Dimensione stimata ingresso
Tipo ingresso Pozzo
Profondità pozzo d'accesso 22
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 28
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 25
Dislivello totale 25
Quota fondo 705
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso La cavità si trova sul lato sinistro della strada turistica che da Bocchetta di S.Antonio porta alle Fraccadice, tra quota 743 e quota 721. L'imbocco, a pochi metri dalla strada succitata, è ubicato in una piccola dolina in parte occupata da arbusti e pietrame.
Descrizione dei vani interni della cavità Il pozzo d'accesso, piuttosto stretto, è profondo circa 22 metri e alla base, verso NNE, parte una galleria a sezioni rettangolari, d'interstrato; questa termina con una frana di materiale vario, cementato da argille. Dalla parte opposta, attraverso una fessura, si raggiunge un vano che ha le sezioni strette ed allungate verso l'alto; qui le pareti presentano delle solcature verticali, generate dal percolamento idrico abbastanza intenso. Questo è invece assente nella galleria precedente ove l'aspetto senile è del resto più marcato.
Depositi alluvionali: poche argille, alla base del pozzo e nel vano di SSW.
Depositi clastici: particolarmente accentuati nel vano in fondo al pozzo, con presenza di materiale anche di grosse proporzioni; presenti anche in entrambe le gallerie.
Da notare un piccolo pozzetto nel vano di SSW, probabilmente generatosi dalla disposizione del materiale clastico che si è staccato dalla volta e dalle pareti. Si notano numerose superfici di stacco.
Circolazione idrica: essa è assente se non si considera il percolamento idrico dovuto alle infiltrazioni di acque meteoriche.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 27-10-1974