Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto regionale delle grotte del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 2463 - Grotta a SW di Prepotischis

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Grotta a SW di Prepotischis
Nome principale sloveno
Numero catasto 2463
Numero catasto storico 1121FR
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Prealpi Giulie
Provincia Udine
Comune Prepotto
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 067114 - Castelmonte
Tipo posizione
Metodo rilevamento GRAFICO -> Riconoscimento su carta
Latitudine Gauss-Boaga 5103922,0
Longitudine Gauss-Boaga 2406705,0
Latitudine WGS-84 46° 4' 45,3739" (46,07927053)
Longitudine WGS-84 13° 32' 4,8708" (13,53468632)
Latitudine UTM WGS-84 5103898,7
Longitudine UTM WGS-84 386700,0
Quota ingresso 250
Data esecuzione posizione
Affidabilità posizione
Stato ingresso
Dimensione stimata ingresso
Tipo ingresso Pozzetto
Profondità pozzo d'accesso 3
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 20.8
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 8.8
Dislivello totale 8.8
Quota fondo 241.2
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso Tale grotta si apre sul fianco orografico del Rio Sapnic, proprio sotto il paese di Prepotischis.
Descrizione dei vani interni della cavità Dopo un breve pozzetto disagevole ed accidentato per i massi di crollo, si scorge un pertugio molto basso che porta ad una galleria lunga circa 15 m. Sulla volta sono presenti numerose stalattiti; le concrezioni della cavità sono ancora attive, presentano esternamente un colore bianco ed il calcare depositato è opaco e polverulento. Sul lato destro della cavità, entrando, si nota un abbondante deposito di fango, la cui superficie presenta numerose scanalature nelle quali l'acqua di stillicidio ha depositato un leggero strato calcareo. Lateralmente a tale deposito fangoso si nota un piccolo solco con tracce di evidente ruscellamento che fanno pensare che la cavità, durante i periodi di piena del vicino torrente, venga riattivata. In tale caso la grotta funge da cavità assorbente.
All'interno della cavità sono stati notati due chirotteri (Rhinolophus ferrum-equinum) e numerosi orteteri del genere "Grillomorpha".
Rilievo Completo - Effettuato in data: 21-04-1974