Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto regionale delle grotte del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 2450 - Pozzo 2° sotto Monte Glava

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Pozzo 2° sotto Monte Glava
Nome principale sloveno
Numero catasto 2450
Numero catasto storico 1108FR
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Prealpi Giulie
Provincia Udine
Comune Savogna
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 050152 - Monte Glava
Tipo posizione Aggiornamento Posizione
Metodo rilevamento STRUMENTALE -> GPS
Latitudine Gauss-Boaga 5118361,0
Longitudine Gauss-Boaga 2407729,0
Latitudine WGS-84 46° 12' 33,6527" (46,20934796)
Longitudine WGS-84 13° 32' 40,2288" (13,54450801)
Latitudine UTM WGS-84 5118337,5
Longitudine UTM WGS-84 387724,2
Quota ingresso 1394
Data esecuzione posizione 11-02-2005
Affidabilità posizione
Stato ingresso
Dimensione stimata ingresso
Tipo ingresso Pozzo
Profondità pozzo d'accesso 12
Autore posizione Bosco Fabrizio
Gruppo appartenenza GS VALLI - Gruppo Speleologico Valli del Natisone
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 29
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 17
Dislivello totale 17
Quota fondo 1377
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso Tale cavità si apre al bordo del tavolato calcareo che si trova alla sinistra del sentiero che da Q1200 presso Rug. Scrila, porta verso la Q1422 di Glava. Poco prima di un segnale giallo rettangolare, che probabilmente indica il vicino confine di Stato, si piega sulla sinistra. La cavità si apre dopo una decina di metri, in mezzo a rocce fortemente carsificate.
Descrizione dei vani interni della cavità La cavità è impostata su una diaclasi suborizzontale; il pozzo d'accesso presenta sul fondo un cumulo di neve, alto anche 3 m, che, di solito, scompare il mese di settembre. Dalla base del pozzo, in direzione S, si scende per un declivio sino a giungere ad una strettoia. Qui termina la neve e comincia una breve galleria in forte pendenza a carattere diaclasico. Il fondo è ricoperto da abbondante materiale clastico e di riporto. Dalla parte opposta della cavità si nota invece una galleria con un camino. Le pareti sono ovunque segnate dalla forte erosione meteorica.
Rilievo Sezione - Effettuato in data: 10-06-1973