Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto regionale delle grotte del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 2448 - I Tre Pozzi di Fonte Scrila

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale I Tre Pozzi di Fonte Scrila
Nome principale sloveno
Numero catasto 2448
Numero catasto storico 1106FR
Numero totale ingressi 3

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Prealpi Giulie
Provincia Udine
Comune Savogna
Tipo carta 1:25.000
Carta CTRN 1:5.000 050153 - Monte Mataiur
Tipo posizione Prima Posizione
Metodo rilevamento GRAFICO -> Riconoscimento su carta
Latitudine Gauss-Boaga 5118266,0
Longitudine Gauss-Boaga 2407387,0
Latitudine WGS-84 46° 12' 30,3724" (46,20843678)
Longitudine WGS-84 13° 32' 24,3551" (13,54009864)
Latitudine UTM WGS-84 5118242,5
Longitudine UTM WGS-84 387382,2
Quota ingresso 1325
Data esecuzione posizione 18-11-1973
Affidabilità posizione Da verificare
Stato ingresso
Dimensione stimata ingresso
Tipo ingresso Pozzo
Profondità pozzo d'accesso 15
Autore posizione Silvestri Ulderico
Gruppo appartenenza GS BERT. - Gruppo Speleologico Bertarelli
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 17.5
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 18
Dislivello totale 18
Quota fondo 1307
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso Tale cavità si sviluppa nei calcari brecciati che formano il tavolato roccioso, ben visibile sotto Glava, in direzione E dalla cima del Monte Matajur.
Descrizione dei vani interni della cavità La cavità ha tre ingressi, piuttosto ampi, che permettono alla luce di giungere sul fondo. Lungo la parete rivolta ad W si nota un lieve stillicidio mentre le altre pareti sono perfettamente asciutte. Il fondo è ricoperto di detriti e, nella parte più bassa si notano terriccio ed humus depositati dalle acque meteoriche; non vi sono concrezioni. Nei pressi della strettoia si avverte una certa circolazione d'aria che in questo punto ha una temperatura di 3,2°C; altrove la temperatura è di 4,6°C. La strettoia del fondo non permette di passare da un punto all'altro della cavità.
La grotta è impostata su una frattura orientata WNW-ESE, fatto piuttosto strano per questa zona.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 18-11-1973