Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto regionale delle grotte del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 235 - Fontanon dal Toff

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Fontanon dal Toff
Nome principale sloveno
Numero catasto 235
Numero catasto storico 124FR
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Prealpi Carniche
Provincia Pordenone
Comune Tramonti di Sopra
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 048061 - Monte Rovin
Tipo posizione
Metodo rilevamento GRAFICO -> Riconoscimento su carta
Latitudine Gauss-Boaga 5133472,0
Longitudine Gauss-Boaga 2351788,0
Latitudine WGS-84 46° 20' 1,4097" (46,33372492)
Longitudine WGS-84 12° 48' 51,7593" (12,81437758)
Latitudine UTM WGS-84 5133449,1
Longitudine UTM WGS-84 331784,4
Quota ingresso 650
Data esecuzione posizione
Affidabilità posizione
Stato ingresso
Dimensione stimata ingresso
Tipo ingresso
Profondità pozzo d'accesso
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 120
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo 11.5
Dislivello negativo 9
Dislivello totale 20.5
Quota fondo 641
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni Prosecuzioni inaccessibili
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso Il Fontanon di Toff sgorga da una piccola grotta posta sulla sinistra del Rio Valcalda presso Tramonti di Sopra.
Descrizione dei vani interni della cavità è una delle grosse sorgenti che sgorgano dalla dolomia principale e l'acqua che ne fuoriesce confluisce con il Rio Valcalda, dopo aver percorso un paio di belle e spettacolari cascate.
Visitato già all'inizio del secolo il Fontanon venne esplorato nel 1967 da un sommozzatore che riuscì a forzare il sifone da cui nasce il torrentello, percorrendo 68m di galleria sommersa. Oltre il sifone la cavità continua con un condotto semiallagato in discreta salita.

AGGIORNAMENTO del 1989:
dopo 50m di galleria sommersa è stata superata la strettoia presso cui si era fermata l'esplorazione precedente: si è seguita una bassa fessura fino a raggiungere un ambiente più ampio, occupato da materiale di crollo, e si è riemersi in una vasta caverna di crollo. Rimontata poi una cascata, cui segue una galleria impostata su faglia, è stata risalita con difficoltà una seconda cascata, molto violenta, alla fine della quale l'esplorazione è terminata su fessure dalle quali l'acqua scaturisce in pressione.
L'immersione è stata effettuata con bombole 2 x 5 all'inglese, senza appoggio esterno.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 22-10-1989