Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto regionale delle grotte del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 2346 - Cavernetta ad E del Monte Coste

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Cavernetta ad E del Monte Coste
Nome principale sloveno
Numero catasto 2346
Numero catasto storico 4778VG
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta Si
Area geografica Carso Triestino
Provincia Trieste
Comune Sgonico / Zgonik
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 110023 - Col dell’Agnello
Tipo posizione Aggiornamento Posizione
Metodo rilevamento STRUMENTALE -> GPS
Latitudine Gauss-Boaga 5067617,9
Longitudine Gauss-Boaga 2423129,9
Latitudine WGS-84 45° 45' 18,443" (45,75512306)
Longitudine WGS-84 13° 45' 15,7517" (13,75437546)
Latitudine UTM WGS-84 5067595,0
Longitudine UTM WGS-84 403124,0
Quota ingresso 408
Data esecuzione posizione 03-11-2011
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso Agibile
Dimensione stimata ingresso 3,5 x 2 m
Tipo ingresso Pozzo
Profondità pozzo d'accesso 6
Autore posizione Bottegal Mila
Gruppo appartenenza GTS - Gruppo Triestino Speleologi
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 13
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 8
Dislivello totale 8
Quota fondo 400
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso L'ampio ingresso della cavità si apre ad una cinquantina di metri dal cippo 73/13 del Confine di Stato, sul declivio di una collina.
Descrizione dei vani interni della cavità Il pozzo d'accesso, profondo 6m, porta, verso Ovest, in una caverna di 6m x 2,5m, dal fondo ricoperto da terriccio e detriti e priva di concrezioni; al fondo del pozzo d'accesso, verso Est, si apre una nicchia dal fondo coperto da terra.
Secondo la gente del luogo la cavità è stata usata come nascondiglio dai partigiani che vi restavano anche per vari giorni dopo aver mascherato l'imbocco con frasche.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 27-06-1971
Foto
Data dello scatto: 03-11-2011

Tipo inquadratura: Targhetta o numero identificativo

Autore foto: Bottegal Mila

Gruppo di appartenenza: GTS - Gruppo Triestino Speleologi

Data dello scatto: 03-11-2011

Tipo inquadratura: Ingresso con numero identificativo

Autore foto: Bottegal Mila

Gruppo di appartenenza: GTS - Gruppo Triestino Speleologi

Data dello scatto: 03-11-2011

Tipo inquadratura: Ingresso con numero identificativo

Autore foto: Bottegal Mila

Gruppo di appartenenza: GTS - Gruppo Triestino Speleologi