Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto regionale delle grotte del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 2290 - Grotta 1° a NW della Stazione ferroviaria di Prosecco

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Grotta 1° a NW della Stazione ferroviaria di Prosecco
Nome principale sloveno
Numero catasto 2290
Numero catasto storico 4722VG
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta Si
Area geografica Carso Triestino
Provincia Trieste
Comune Sgonico / Zgonik
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 110052 - Prosecco
Tipo posizione Aggiornamento Posizione
Metodo rilevamento STRUMENTALE -> GPS
Latitudine Gauss-Boaga 5062828,7
Longitudine Gauss-Boaga 2422426,4
Latitudine WGS-84 45° 42' 42,9433" (45,7119287)
Longitudine WGS-84 13° 44' 46,6647" (13,74629575)
Latitudine UTM WGS-84 5062805,9
Longitudine UTM WGS-84 402420,4
Quota ingresso 245
Data esecuzione posizione 02-09-2006
Affidabilità posizione 5° gruppo riposizionamento regionale GPS (2006)
Stato ingresso Agibile
Dimensione stimata ingresso 1,1 x 0,9 m
Tipo ingresso Pozzo
Profondità pozzo d'accesso 23
Autore posizione Grillo Barbara
Gruppo appartenenza RIP.REG. - Riposizionamento Regionale
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 16
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 25
Dislivello totale 25
Quota fondo 220
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni Prosecuzioni inaccessibili
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso La cavità si apre a circa 200m a NW della stazione ferroviaria di Prosecco, tra due rocce affioranti dal terreno.
Descrizione dei vani interni della cavità Dall'ingresso, stretto ma agevole, scende un pozzo di 23m dalle pareti intensamente concrezionate, dal fondo del quale si dipartono due diramazioni, una in direzione Nord, l'altra in direzione Sud, il cui suolo è costituito da depositi di argilla mista a pietrame; verso Nord un meandro conduce ad un pozzo occupato completamente da una grossa frana, il quale dovrebbe continuare ancora per circa 4m.
Un altro pozzo, strettissimo e impraticabile, si apre quasi in corrispondenza della verticale del pozzo d'accesso, ed è stato valutato profondo circa 4m.
Alcuni grandi ponti naturali sono presenti in vari punti della cavità, la quale, escluso il pozzo in frana, è quasi tutta concrezionata; lungo le due diramazioni sono disseminate numerose tozze stalattiti e svariate colonnine.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 10-12-1972
Foto
Tipo inquadratura: Ingresso

Data dello scatto: 08-03-2014

Tipo inquadratura: Ingresso con numero identificativo

Autore foto: Premiani Furio

Gruppo di appartenenza: GSSG - Gruppo Speleologico S. Giusto

Data dello scatto: 08-03-2014

Tipo inquadratura: Targhetta o numero identificativo

Autore foto: Premiani Furio

Gruppo di appartenenza: GSSG - Gruppo Speleologico S. Giusto

Data dello scatto: 08-03-2014

Tipo inquadratura: Esterno

Autore foto: Premiani Furio

Gruppo di appartenenza: GSSG - Gruppo Speleologico S. Giusto