Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto regionale delle grotte del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 214 - Pozzo presso S. Giovanni di Duino

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Pozzo presso S. Giovanni di Duino
Nome principale sloveno
Numero catasto 214
Numero catasto storico 226VG
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta Si
Area geografica Carso Triestino
Provincia Trieste
Comune Duino-Aurisina / Devin - Nabrežina
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 109044 - San Giovanni al Timavo
Tipo posizione Aggiornamento Posizione
Metodo rilevamento STRUMENTALE -> GPS differenziale
Latitudine Gauss-Boaga 5071760,0
Longitudine Gauss-Boaga 2410896,0
Latitudine WGS-84 45° 47' 26,0586" (45,79057182)
Longitudine WGS-84 13° 35' 46,2701" (13,59618615)
Latitudine UTM WGS-84 5071737,2
Longitudine UTM WGS-84 390890,4
Quota ingresso 50
Data esecuzione posizione 17-04-2009
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso Agibile
Dimensione stimata ingresso 5,8m x 6m
Tipo ingresso Pozzo
Profondità pozzo d'accesso 37
Autore posizione Sgambati Alessandro
Gruppo appartenenza ISP FOR - Ispettorato Ripartimentale Foreste
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 20
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 47
Dislivello totale 47
Quota fondo 3
Vincolo paesaggistico No
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni Segnalate prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Descrizione dei vani interni della cavità Questo pozzo è molto noto, assieme alla 227VG, per gli studi compiutivi sul corso sotterraneo del fiume Timavo e per la presenza sul fondo di un bacino d'acqua che, in qualche modo, è in relazione con le vicine risorgive; le sostanze traccianti immessevi riapparvero però nelle acque del Timavo soltanto dopo quaranta giorni e successivamente ad un periodo di forti precipitazioni, a dimostrazione che la falda idrica è marginale rispetto ai canali che alimentano le risorgive. Le ricognizioni subacquee hanno infatti stabilito che sul fondo non esiste un passaggio praticabile dall'uomo e che un banco di ghiaie chiude la cavità.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 28-01-1983
Foto
Data dello scatto: 10-02-2013

Tipo inquadratura: Ingresso con numero identificativo

Autore foto: Lanza Luca

Gruppo di appartenenza: FLONDAR - Gruppo Speleologico Flondar

Data dello scatto: 10-02-2013

Tipo inquadratura: Targhetta o numero identificativo

Autore foto: Lanza Luca

Gruppo di appartenenza: FLONDAR - Gruppo Speleologico Flondar

Tipo inquadratura: Ingresso

Gruppo di appartenenza: CAT - Club Alpinistico Triestino