Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto regionale delle grotte del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 2126 - Pozzo sopra Taipana

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Pozzo sopra Taipana
Nome principale sloveno
Numero catasto 2126
Numero catasto storico 969FR
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta Si
Area geografica Prealpi Giulie
Provincia Udine
Comune Taipana
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 050134 - Taipana
Tipo posizione Aggiornamento Posizione
Metodo rilevamento STRUMENTALE -> GPS
Latitudine Gauss-Boaga 5122741,0
Longitudine Gauss-Boaga 2392424,0
Latitudine WGS-84 46° 14' 45,8" (46,24605556)
Longitudine WGS-84 13° 20' 42" (13,345)
Latitudine UTM WGS-84 5122717,7
Longitudine UTM WGS-84 372419,5
Quota ingresso 650
Data esecuzione posizione 20-10-2013
Affidabilità posizione
Stato ingresso Agibile
Dimensione stimata ingresso 6 x 6m
Tipo ingresso Pozzo
Profondità pozzo d'accesso 11
Autore posizione Susmel Gianni
Gruppo appartenenza CRC SEPP. - Centro Ricerche Carsiche Carlo Seppenhofer
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 13
Dislivello totale 13
Quota fondo 637
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso La cavità si apre al termine di un forte declivio, poco a NW dalla quota 708, nei pressi di Taipana. L'ingresso della grotta è ampio ed attorniato da alcuni alberi.
Descrizione dei vani interni della cavità Sul fondo del pozzo giace una gran massa di detriti e lo stillicidio lungo le pareti è abbastanza pronunciato. La cavità aveva certamente una profondità maggiore, ma la poca consistenza della roccia e l'azione delle acque meteoriche hanno contribuito all'accumularsi dei detriti sul fondo. E' stato tentato uno scavo che non ha dato risultati, in quanto lo spessore del pietrame è notevole.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 09-04-1972
Foto
Data dello scatto: 20-10-2013

Tipo inquadratura: Ingresso con numero identificativo

Autore foto: Susmel Gianni

Gruppo di appartenenza: CRC SEPP. - Centro Ricerche Carsiche Carlo Seppenhofer

Data dello scatto: 20-10-2013

Tipo inquadratura: Ingresso

Autore foto: Susmel Gianni

Gruppo di appartenenza: CRC SEPP. - Centro Ricerche Carsiche Carlo Seppenhofer

Data dello scatto: 20-10-2013

Tipo inquadratura: Targhetta o numero identificativo

Autore foto: Susmel Gianni

Gruppo di appartenenza: CRC SEPP. - Centro Ricerche Carsiche Carlo Seppenhofer