Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto regionale delle grotte del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 2107 - Pozzetto presso la 256 FR

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Pozzetto presso la 256 FR
Nome principale sloveno
Numero catasto 2107
Numero catasto storico 950FR
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta Si
Area geografica Prealpi Carniche
Provincia Pordenone
Comune Polcenigo
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 064144 - Rifugio Maset
Tipo posizione Aggiornamento Posizione
Metodo rilevamento STRUMENTALE -> GPS
Latitudine Gauss-Boaga 5102758,8
Longitudine Gauss-Boaga 2320613,6
Latitudine WGS-84 46° 2' 56,9043" (46,04914009)
Longitudine WGS-84 12° 25' 21,589" (12,4226636)
Latitudine UTM WGS-84 5102737,0
Longitudine UTM WGS-84 300610,0
Quota ingresso 1170
Data esecuzione posizione 05-08-2011
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso Agibile
Dimensione stimata ingresso 1m x 0,6m
Tipo ingresso Pozzo
Profondità pozzo d'accesso 6
Autore posizione Pierasco Alessandro
Gruppo appartenenza GS SACILE - Gruppo Speleologico Sacile
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 11.5
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 13
Dislivello totale 13
Quota fondo 1157
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso Questa modesta cavità si apre a pochi metri dalla Sperlonga delle do Boche (18/256FR), sul lato sinistro della strada che dalle Paradise scende nel Pian del Cansiglio.
Descrizione dei vani interni della cavità L'ingresso del pozzo d'accesso della cavità misura 0,7m x 0,5m; quindi una discesa di 6m porta su un piano detritico, condizionato dalla frattura su cui è impostata la cavità, la quale prosegue verso la 18/256FR.
Durante l'esplorazione una forte corrente d'aria usciva fra i detriti obliteranti la frattura sopracitata e fu calcolato che in quel punto la distanza dal sistema della 18/256FR era solo di pochi metri e quindi era impossibile che la cavità avesse uno sviluppo proprio ed indipendente.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 03-06-1972
Foto
Data dello scatto: 08-05-2011

Tipo inquadratura: Ingresso con numero identificativo

Autore foto: Bottoli Costantino

Gruppo di appartenenza: GS SACILE - Gruppo Speleologico Sacile

Data dello scatto: 08-05-2011

Tipo inquadratura: Targhetta o numero identificativo

Autore foto: Bottoli Costantino

Gruppo di appartenenza: GS SACILE - Gruppo Speleologico Sacile