Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto regionale delle grotte del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 2097 - Voragine sul Sentiero dell'Angertal

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Voragine sul Sentiero dell'Angertal
Nome principale sloveno
Numero catasto 2097
Numero catasto storico 940FR
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Alpi Carniche
Provincia Udine
Comune Paluzza
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 018162 - Pal Grande
Tipo posizione
Metodo rilevamento GRAFICO -> Riconoscimento su carta
Latitudine Gauss-Boaga 5163236,0
Longitudine Gauss-Boaga 2364012,0
Latitudine WGS-84 46° 36' 15,6201" (46,60433893)
Longitudine WGS-84 12° 57' 47,2925" (12,96313681)
Latitudine UTM WGS-84 5163212,4
Longitudine UTM WGS-84 344008,7
Quota ingresso 1767
Data esecuzione posizione
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso
Dimensione stimata ingresso
Tipo ingresso Pozzo
Profondità pozzo d'accesso 11
Autore posizione Benedetti Gianni
Gruppo appartenenza GTS - Gruppo Triestino Speleologi
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 11
Dislivello totale 11
Quota fondo 1756
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso In prossimità della vetta del Pal Piccolo convergono quattro sentieri: del Passo di Monte Croce, della vetta, dei Ricoveri Cantore e quindi di Casera Pal Piccolo e fondo valle, e dell'Argental (via d'accesso dal versante austriaco). Dal crocicchio si segue questo ultimo sentiero, in leggera discesa, finchè rimane in territorio italiano. La cavità si apre a circa 8m dal sentiero, pochi metri dal confine, sulla destra, a fianco di un cocuzzolo ed al bordo di una dolina.
Descrizione dei vani interni della cavità Si tratta di una voragine diaclasica dalle pareti molto accidentate con al fondo un piccolo deposito di neve.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 01-08-1971