Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto regionale delle grotte del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 176 - Grotta di Pre Oreak

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Grotta di Pre Oreak
Nome principale sloveno
Numero catasto 176
Numero catasto storico 65FR
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta Si
Area geografica Prealpi Giulie
Provincia Udine
Comune Nimis
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 049161 - Monteprato
Tipo posizione Aggiornamento Posizione
Metodo rilevamento STRUMENTALE -> GPS
Latitudine Gauss-Boaga 5122215,3
Longitudine Gauss-Boaga 2388329,4
Latitudine WGS-84 46° 14' 25,9644" (46,24054566)
Longitudine WGS-84 13° 17' 31,4005" (13,29205569)
Latitudine UTM WGS-84 5122192,0
Longitudine UTM WGS-84 368325,0
Quota ingresso 285
Data esecuzione posizione 07-08-2015
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso Agibile
Dimensione stimata ingresso 6.5 m x 6 m
Tipo ingresso Caverna
Profondità pozzo d'accesso
Autore posizione Romanin Rosa
Gruppo appartenenza CSIF - Circolo Speleologico Idrologico Friulano
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 420
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 5
Dislivello totale 5
Quota fondo 280
Vincolo paesaggistico Non definito
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni Segnalate prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Appartenente al complesso Sistema Viganti - Pre Oreak
Descrizione
Descrizione dei vani interni della cavità Questa bella e lunga grotta, interessante per la sua morfologia e per il suo sistema idrico, si apre nella Valle del Cornappo, pochi metri sopra il greto del torrente stesso, con una bocca larga 7m ed alta quasi altrettanto. La cavità è formata da una galleria che si interna nel monte, dapprima in direzione Ovest e poi Nord, e termina con un sifone da cui provengono le acque che, in occasione di forti piogge, la invadono. Ha un andamento piuttosto complesso: dapprima in discesa, poi in salita fino alla caverna centrale, alta una quindicina di metri, poi nuovamente in discesa sino ad un piccolo inghiottitoio interno che smaltisce parte delle acque che provengono dal sifone ed anche quelle che scendono da un camino laterale. Dopo l'inghiottitoio il terreno risale nuovamente: a destra si entra in una vasta sala con il suolo sabbioso in ripida salita; a sinistra una china ghiaiosa porta al sifone terminale. Detto sifone fu affrontato da vari subacquei, ma con scarsi risultati; maggior successo ebbe Adalberto Kozel della Commissione grotte "Eugenio Boegan", che dopo aver percorso un tratto sommerso lungo una trentina di metri, sbucò nella galleria finale della Grotta di Viganti (110/66FR). Le acque che invadono la grotta Pre Oreak provengono infatti dal soprastante altipiano del Bernadia, attraverso l'inghiottitoio conosciuto appunto con il nome di Grotta di Viganti, dal borgo omonimo sotto il quale si apre.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 27-03-1976
Foto
Data dello scatto: 07-08-2015

Tipo inquadratura: Targhetta o numero identificativo

Autore foto: Romanin Rosa

Gruppo di appartenenza: CSIF - Circolo Speleologico Idrologico Friulano

Data dello scatto: 07-08-2015

Tipo inquadratura: Ingresso con numero identificativo

Autore foto: Romanin Rosa

Gruppo di appartenenza: CSIF - Circolo Speleologico Idrologico Friulano