Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto regionale delle grotte del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 1703 - Abisso a N di Campo

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Abisso a N di Campo
Nome principale sloveno
Numero catasto 1703
Numero catasto storico 677FR
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Prealpi Carniche
Provincia Pordenone
Comune Budoia
Tipo carta
Carta CTRN 1:5.000 064114 - Casera Castaldia
Tipo posizione
Metodo rilevamento STRUMENTALE -> GPS
Latitudine Gauss-Boaga 5107959,0
Longitudine Gauss-Boaga 2326778,0
Latitudine WGS-84 46° 5' 51,594" (46,097665)
Longitudine WGS-84 12° 30' 0,5606" (12,50015572)
Latitudine UTM WGS-84 5107937,0
Longitudine UTM WGS-84 306774,4
Quota ingresso 1588
Data esecuzione posizione
Affidabilità posizione
Stato ingresso
Dimensione stimata ingresso
Tipo ingresso Pozzo
Profondità pozzo d'accesso 80
Autore posizione Casagrande Alberto
Gruppo appartenenza GS SACILE - Gruppo Speleologico Sacile
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 36
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 101.6
Dislivello totale 101.6
Quota fondo 1486.4
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni Segnalate prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso (aggiornato in data 19/05/2006):
Dalla strada sterrata che da Piancavallo porta in Candaglia si prende il sentiero che sale alla Forcella del Sauc. La si oltrepassa e mantenendosi leggermente a sinistra si prosegue per 65 m a 302°. La grotta si trova a poche decine di metri a Nord della Fessura a N di Campo 1706/680FR.
Descrizione dei vani interni della cavità Il pozzo d'accesso, profondo 90m, è impostato lungo una marcata frattura orientata ENE-WSW ed è molto ampio, raggiungendo in qualche punto anche i 20m di larghezza; ai lati vi sono delle frane provenienti da camini laterali e sul fondo uno scivolo ghiacciato in forte pendenza conduce nella caverna finale, nella parete SW della quale un minuscolo pertugio permette l'accesso ad un vano completamente scavato nel ghiaccio.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 27-08-1967
Foto
Tipo inquadratura: Ingresso