Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto regionale delle grotte del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 1652 - Grotta sotto il Casello Ferroviario

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Grotta sotto il Casello Ferroviario
Nome principale sloveno
Numero catasto 1652
Numero catasto storico 4524VG
Numero totale ingressi 2

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Carso Triestino
Provincia Trieste
Comune San Dorligo della Valle / Dolina
Tipo carta 1:25.000
Carta CTRN 1:5.000 110152 - Draga Sant’Elia
Tipo posizione Aggiornamento Posizione
Metodo rilevamento STRUMENTALE -> GPS
Latitudine Gauss-Boaga 5052405,8
Longitudine Gauss-Boaga 2432488,3
Latitudine WGS-84 45° 37' 10,1174" (45,61947705)
Longitudine WGS-84 13° 52' 38,7022" (13,87741728)
Latitudine UTM WGS-84 5052383,0
Longitudine UTM WGS-84 412482,0
Quota ingresso 229.5
Data esecuzione posizione 31-07-2009
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso Agibile
Dimensione stimata ingresso 0,5m x 0,5m
Tipo ingresso Cunicolo
Profondità pozzo d'accesso
Autore posizione Bernardis Remigio
Gruppo appartenenza CAT - Club Alpinistico Triestino
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 14
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo 2.5
Dislivello negativo 5.5
Dislivello totale 8
Quota fondo 224
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso Il versante della Val Rosandra sottostante il Casello ferroviario e la seconda galleria è caratterizzato da una successione di gradoni levigati chiamati "Gli Altari"; alla base di uno di questi, nei pressi della formazione rocciosa detta "Il Montasio", si apre l'imbocco di questa cavità.
Descrizione dei vani interni della cavità Dopo qualche metro dall'ingresso a cunicolo la volta si eleva bruscamente in un camino obliquo che sbocca alla sommità di una paretina, mentre il vano si prolunga, angusto ed in ripida ascesa, fino ad un'ostruzione detritica che in superficie corrisponde ad un piccolo sprofondamento. La grotta, formatasi lungo un'evidente frattura, è percorsa da forti correnti d'aria che circolano tra i due ingressi e la frana.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 11-01-1969