Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto regionale delle grotte del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 1643 - Grotta presso la Conca di Banne

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Grotta presso la Conca di Banne
Nome principale sloveno
Numero catasto 1643
Numero catasto storico 4515VG
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta Si
Area geografica Carso Triestino
Provincia Trieste
Comune Trieste
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 110101 - Villa Opicina
Tipo posizione Aggiornamento Posizione
Metodo rilevamento STRUMENTALE -> GPS
Latitudine Gauss-Boaga 5060287,5
Longitudine Gauss-Boaga 2427793,9
Latitudine WGS-84 45° 41' 23,2656" (45,689796)
Longitudine WGS-84 13° 48' 56,6064" (13,815724)
Latitudine UTM WGS-84 5060264,6
Longitudine UTM WGS-84 407787,8
Quota ingresso 314.0
Data esecuzione posizione 12-06-2016
Affidabilità posizione
Stato ingresso Agibile
Dimensione stimata ingresso 1.8 x 1.0
Tipo ingresso Pozzo
Profondità pozzo d'accesso 10.8
Autore posizione Klun Antonio
Gruppo appartenenza GGCD - Gruppo Grotte Carlo Debeljak
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 80
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 37
Dislivello totale 37
Quota fondo 277
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni Segnalate prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Descrizione dei vani interni della cavità L'ingresso della grotta è stato disostruito ed allargato e il pozzo d'accesso a 3m di profondità è interrotto da una strettoia malagevole; un breve corridoio conduce al ciglio di un pozzo di 17m che porta in una caverna, dalla quale si dipartono quattro gallerie nelle quali sprofondano altri pozzi. La cavità è adorna di belle concrezioni e soltanto nella parte terminale appaiono intensi fenomeni d'erosione.

Nel gennaio 2009, con un lungo lavoro di disostruzione, si è provveduto a rendere nuovamente accessibile questa bella grotta che era stata ostruita da molti anni.
Poco oltre la base del pozzo d'accesso si è esplorata una breve galleria sulla destra e nel pozzo interno si è effettuata una traversata giungendo su un secondo pozzo parallelo al primo, al di là del quale si può raggiungere abbastanza facilmente una caverna con un laghetto.
Rilievo Completo - 1:500 - Effettuato in data: 31-01-2009
Foto
Data dello scatto: 12-06-2016

Tipo inquadratura: Targhetta o numero identificativo

Autore foto: Fratnik Enrico

Gruppo di appartenenza: GGCD - Gruppo Grotte Carlo Debeljak

Data dello scatto: 12-06-2016

Tipo inquadratura: Ingresso con numero identificativo

Autore foto: Fratnik Enrico

Gruppo di appartenenza: GGCD - Gruppo Grotte Carlo Debeljak