Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto regionale delle grotte del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 1634 - Grotta a NE del Monte Arupacupa

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Grotta a NE del Monte Arupacupa
Nome principale sloveno
Numero catasto 1634
Numero catasto storico 4506VG
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta Si
Area geografica Carso Goriziano
Provincia Gorizia
Comune Doberdò del Lago
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 088152 - Monfalcone-Stazione
Tipo posizione Aggiornamento Posizione
Metodo rilevamento STRUMENTALE -> GPS
Latitudine Gauss-Boaga 5075501,8
Longitudine Gauss-Boaga 2409326,6
Latitudine WGS-84 45° 49' 26,3641" (45,82399003)
Longitudine WGS-84 13° 34' 30,5135" (13,57514263)
Latitudine UTM WGS-84 5075479,0
Longitudine UTM WGS-84 389321,0
Quota ingresso 38
Data esecuzione posizione 12-03-2011
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso Agibile
Dimensione stimata ingresso 1,5m x 1m
Tipo ingresso Galleria
Profondità pozzo d'accesso
Autore posizione Colus Andrea
Gruppo appartenenza SSC LINDNER - Società di Studi Carsici Antonio Federico Lindner
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 6
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 3.5
Dislivello totale 3.5
Quota fondo 34.5
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso La cavità si apre al margine di una dolina coltivata e recintata da un muro a secco, sulla sinistra della strada che porta al Lago di Doberdò.
Descrizione dei vani interni della cavità Una china detritica porta ad un breve salto, sotto il quale la grotta si allarga in una saletta (2m x 3m circa) dal soffitto formato da un'unica lastra di roccia levigata; anche le pareti della cavità sono di roccia nuda e solo lungo un piccolo camino, sopra il salto di 2m, c'è qualche debole traccia di concrezione. Sul fondo è stato trovato materiale bellico risalente alla prima guerra mondiale.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 19-05-1968
Foto
Data dello scatto: 12-03-2011

Tipo inquadratura: Ingresso con numero identificativo

Autore foto: Colus Andrea

Gruppo di appartenenza: SSC LINDNER - Società di Studi Carsici Antonio Federico Lindner

Data dello scatto: 13-03-2011

Tipo inquadratura: Targhetta o numero identificativo

Autore foto: Colus Andrea

Gruppo di appartenenza: SSC LINDNER - Società di Studi Carsici Antonio Federico Lindner

Tipo inquadratura: Ingresso

Autore foto: Radacich Maurizio (Edy)

Gruppo di appartenenza: CAT - Club Alpinistico Triestino

Tipo inquadratura: Interno

Autore foto: Radacich Maurizio (Edy)

Gruppo di appartenenza: CAT - Club Alpinistico Triestino

Descrizione inquadratura: rifiuti sul fondo
Tipo inquadratura: Interno

Gruppo di appartenenza: CAT - Club Alpinistico Triestino

Tipo inquadratura: Ingresso

Gruppo di appartenenza: CAT - Club Alpinistico Triestino