Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto regionale delle grotte del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 1629 - Grotta Caserata

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Grotta Caserata
Nome principale sloveno
Numero catasto 1629
Numero catasto storico 635FR
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Prealpi Carniche
Provincia Pordenone
Comune Claut
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 047121 - Monte Dosaip
Tipo posizione
Metodo rilevamento GRAFICO -> Riconoscimento su carta
Latitudine Gauss-Boaga 5129036,0
Longitudine Gauss-Boaga 2337404,0
Latitudine WGS-84 46° 17' 24,4141" (46,29011502)
Longitudine WGS-84 12° 37' 45,7279" (12,62936885)
Latitudine UTM WGS-84 5129013,4
Longitudine UTM WGS-84 317400,6
Quota ingresso 1790
Data esecuzione posizione
Affidabilità posizione
Stato ingresso
Dimensione stimata ingresso
Tipo ingresso Pozzo
Profondità pozzo d'accesso 5.8
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 12
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 5.8
Dislivello totale 5.8
Quota fondo 1784.2
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Descrizione dei vani interni della cavità La grotta è aperta in superficie tramite un pozzo dalla sezione ellittica con gli assi che misurano 3m x 2m. La parete NW scende con alcuni gradini molto inclinati, mentre quella opposta sprofonda verticalmente, delimitando sul fondo un basso portale. Oltre il portale, incavato nella parete SE, si apre una piccola caverna, quasi circolare, larga due metri e mezzo e con la volta a botte che si mantiene a meno di tre metri dal suolo. La cavità si sviluppa lungo un'asse che mantiene rigorosamente la direzione NW-SE, ha il suolo coperto da detriti autoctoni e non è concrezionata.
Rilievo Completo - 1:200 - Effettuato in data: 22-08-1976