Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto regionale delle grotte del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 1621 - Grotta sul Monte Ermada

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Grotta sul Monte Ermada
Nome principale sloveno
Numero catasto 1621
Numero catasto storico 4501VG
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Carso Triestino
Provincia Trieste
Comune Duino-Aurisina / Devin - Nabrežina
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 109041 - Malchina
Tipo posizione Aggiornamento Posizione
Metodo rilevamento STRUMENTALE -> GPS differenziale
Latitudine Gauss-Boaga 5072279,0
Longitudine Gauss-Boaga 2413340,0
Latitudine WGS-84 45° 47' 44,2441" (45,79562335)
Longitudine WGS-84 13° 37' 39,0237" (13,62750657)
Latitudine UTM WGS-84 5072256,2
Longitudine UTM WGS-84 393334,3
Quota ingresso 301
Data esecuzione posizione 31-08-2001
Affidabilità posizione 3° gruppo riposizionamento regionale GPS (2001)
Stato ingresso
Dimensione stimata ingresso
Tipo ingresso
Profondità pozzo d'accesso
Autore posizione Manzoni Marco
Gruppo appartenenza RIP.REG. - Riposizionamento Regionale
Autore posizione Rucavina Paolo
Gruppo appartenenza RIP.REG. - Riposizionamento Regionale
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 170
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 40
Dislivello totale 40
Quota fondo 261
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata Si
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso La cavità si apre con due imbocchi, dei quali uno è artificiale, a breve distanza dalla vetta del Monte Hermada; per raggiungerla si deve prendere l'ampia strada non asfaltata che dall'abitato di Ceroglie, in direzione Nord-Ovest, prosegue fino al Confine di Stato. Dopo circa 800m dal paese, la strada è attraversata dal sentiero segnato N.3 che si segue sulla sinistra, sul fianco del Monte Hermada, per altri 250m circa, finchè si vede, ancora sulla sinistra, una traccia di sentiero che risale direttamente il pendio del monte lungo la linea di massima pendenza. La traccia è fiancheggiata sulla destra da un muro a secco e termina sulla spalla Nord-Est del monte, dove passa un altro sentiero che sale alla cima più alta. Un centinaio di metri prima di questo incrocio si deve abbandonare la traccia sulla sinistra trovando, dopo una ventina di metri, i resti di trincee e camminamenti, presso i quali si apre la cavità. L'ingresso artificiale si trova più in basso rispetto a quello naturale, in una piccola depressione.
Descrizione dei vani interni della cavità L'ingresso inferiore costituisce l'inizio di un corridoio scavato durante la prima guerra mondiale, il quale sbocca, dopo un percorso di un centinaio di metri, alla base della ripida china che scende dall'ingresso naturale. Da questo punto si sviluppa una bella galleria, nella quale si notano dei grandi gruppi colonnari, la quale si allarga presto in una spaziosa caverna; qui si aprono un breve passaggio artificiale ed una diramazione che durante la guerra è stata svuotata dall'argilla che la ostruiva, nell'intento di scoprire più vasti ambienti per il ricovero della truppa austriaca che presidiava il monte. Più avanti le dimensioni della cavità aumentano considerevolmente e la volta è ornata da massicce formazioni stalattitiche, mentre dei grandi muri in cemento formano due comodi ripiani collegati da rampe di scale che permettono di superare agevolmente un salto di 7m. La grotta ha termine con una successioni di basse cavernette concrezionate, unite da strettoie dal suolo argilloso.
La cavità è il relitto di un grande inghiottitoio ed in alcuni tratti si notano sulle pareti i segni ben conservati dell'antica attività idrica ed è stata scoperta casualmente durante la ricerca della misteriosa Caverna del Fuoco.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 22-09-1968
Foto
Tipo inquadratura: Ingresso

Tipo inquadratura: Interno

Gruppo di appartenenza: CAT - Club Alpinistico Triestino

Tipo inquadratura: Interno

Gruppo di appartenenza: CAT - Club Alpinistico Triestino

Tipo inquadratura: Interno

Gruppo di appartenenza: CAT - Club Alpinistico Triestino

Tipo inquadratura: Ingresso

Gruppo di appartenenza: CAT - Club Alpinistico Triestino

Tipo inquadratura: Interno

Gruppo di appartenenza: CAT - Club Alpinistico Triestino

Tipo inquadratura: Esterno