Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto regionale delle grotte del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 1589 - Pozzo sopra Foce del Paveon

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Pozzo sopra Foce del Paveon
Nome principale sloveno
Numero catasto 1589
Numero catasto storico 612FR
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Prealpi Carniche
Provincia Pordenone
Comune Vito d'Asio
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 048123 - La Val
Tipo posizione
Metodo rilevamento GRAFICO -> Riconoscimento su carta
Latitudine Gauss-Boaga 5125292,0
Longitudine Gauss-Boaga 2359628,0
Latitudine WGS-84 46° 15' 43,4014" (46,26205594)
Longitudine WGS-84 12° 55' 8,253" (12,91895917)
Latitudine UTM WGS-84 5125269,1
Longitudine UTM WGS-84 339624,1
Quota ingresso 580
Data esecuzione posizione
Affidabilità posizione
Stato ingresso
Dimensione stimata ingresso
Tipo ingresso Pozzo
Profondità pozzo d'accesso 18
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 11
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 20
Dislivello totale 20
Quota fondo 560
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso La cavità si trova nei pressi dei Casali Boters ed è raggiungibile seguendo un sentiero che si stacca a Sud del sentiero per Juris, tra muriccioli a secco; giunti agli ultimi prati coltivati si deve scendere verso la forra proseguendo per una traccia poco visibile e piuttosto ripida, presso la quale si apre l'ingresso del pozzo.
Descrizione dei vani interni della cavità Il pozzo si sviluppa lungo una frattura, a 1,5m dalla superficie è parzialmente chiuso da un ripiano detritico e quindi si allarga gradatamente verso il fondo; lungo una frattura quasi ortogonale alla prima, si sviluppa una stretta galleria a meandri chiusa da fango e detriti.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 18-01-1966