Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto regionale delle grotte del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 1582 - Caverna del Monte S. Leonardo

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Caverna del Monte S. Leonardo
Nome principale sloveno
Numero catasto 1582
Numero catasto storico 4484VG
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta Si
Area geografica Carso Triestino
Provincia Trieste
Comune Sgonico / Zgonik
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 110012 - Samatorza
Tipo posizione Aggiornamento Posizione
Metodo rilevamento STRUMENTALE -> GPS differenziale
Latitudine Gauss-Boaga 5068629,4
Longitudine Gauss-Boaga 2420471,8
Latitudine WGS-84 45° 45' 49,8496" (45,76384711)
Longitudine WGS-84 13° 43' 11,9951" (13,71999864)
Latitudine UTM WGS-84 5068606,5
Longitudine UTM WGS-84 400465,9
Quota ingresso 371
Data esecuzione posizione 22-02-1998
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso Agibile
Dimensione stimata ingresso 5x2m
Tipo ingresso Caverna
Profondità pozzo d'accesso
Autore posizione Sgambati Alessandro
Gruppo appartenenza ISP FOR - Ispettorato Ripartimentale Foreste
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 11
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 2.5
Dislivello totale 2.5
Quota fondo 368.5
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni Segnalate prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso La caverna si apre entro la cinta più esterna del castelliere del Monte San Leonardo, raggiungibile tramite il sentiero segnato N. 10.
Descrizione dei vani interni della cavità La caverna, originariamente occupata completamente da depositi di riempimento, è un'importante stazione preistorica ed è stata oggetto di scavi ed assaggi di scavo (forse anche da parte di abusivi), i quali hanno determinato l'approfondimento, di qualche metro, della caverna originaria ed il suo notevole allungamento in un cunicolo (punti 2, 3 e 4 nel rilievo).
Interessanti possibilità di ampliamento sono rappresentate da due passaggi fra la volta ed il deposito di riempimento che si aprono a destra dell'ingresso, ed altre fessure.
La caverna è molto simile alla Caverna dei Ciclami (501/2433VG) e, come questa, potrebbe essersi aperta per il crollo della volta, costituita da un letto di strato debolmente concrezionato in corrispondenza di linee di frattura.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 22-01-1989
Foto
Data dello scatto: 01-03-2015

Tipo inquadratura: Ingresso con numero identificativo

Autore foto: Magrin Enrico

Gruppo di appartenenza: SSC LINDNER - Società di Studi Carsici Antonio Federico Lindner

Data dello scatto: 01-03-2015

Tipo inquadratura: Targhetta o numero identificativo

Autore foto: Magrin Enrico

Gruppo di appartenenza: SSC LINDNER - Società di Studi Carsici Antonio Federico Lindner