Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto regionale delle grotte del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 1427 - Pozzo presso Ceroglie

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Pozzo presso Ceroglie
Nome principale sloveno
Numero catasto 1427
Numero catasto storico 4367VG
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Carso Triestino
Provincia Trieste
Comune Duino-Aurisina / Devin - Nabrežina
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 109041 - Malchina
Tipo posizione Aggiornamento Posizione
Metodo rilevamento STRUMENTALE -> GPS
Latitudine Gauss-Boaga 5072174,3
Longitudine Gauss-Boaga 2414341,4
Latitudine WGS-84 45° 47' 41,4061" (45,79483502)
Longitudine WGS-84 13° 38' 25,4796" (13,64041101)
Latitudine UTM WGS-84 5072151,4
Longitudine UTM WGS-84 394335,7
Quota ingresso 183
Data esecuzione posizione 20-03-2010
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso Agibile
Dimensione stimata ingresso 1,5m
Tipo ingresso Pozzo
Profondità pozzo d'accesso 28
Autore posizione Mikolic Umberto
Gruppo appartenenza CGEB - Commissione Grotte Eugenio Boegan
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 7
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 29.5
Dislivello totale 29.5
Quota fondo 153.5
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Descrizione dei vani interni della cavità L'ingresso della grotta, non molto largo, si apre in un prato a pochi metri da una carrareccia, nel quale vegetano arbusti e piccoli alberi, e di solito è chiuso da un groviglio di filo spinato; il pozzo, inizialmente piuttosto stretto, è concrezionato e viene interrotto da un ripiano per poi allargarsi alquanto verso il fondo; di fronte al ripiano si apre una cavernetta abbellita da qualche concrezione, sul cui fondo alcuni stretti passaggi comunicano con la parte finale del pozzo; una china detritica sulla quale, assieme a carogne di bovini, giace un mucchio di sfasciumi, chiude la cavità.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 13-05-1965