Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto regionale delle grotte del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 1424 - Grotta di Prepotto

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Grotta di Prepotto
Nome principale sloveno
Numero catasto 1424
Numero catasto storico 4368VG
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Carso Triestino
Provincia Trieste
Comune Duino-Aurisina / Devin - Nabrežina
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 110013 - San Pelagio
Tipo posizione
Metodo rilevamento GRAFICO -> Riconoscimento su carta
Latitudine Gauss-Boaga 5068240,0
Longitudine Gauss-Boaga 2418766,0
Latitudine WGS-84 45° 45' 36,3456" (45,76009599)
Longitudine WGS-84 13° 41' 53,3388" (13,69814967)
Latitudine UTM WGS-84 5068217,2
Longitudine UTM WGS-84 398760,2
Quota ingresso 264
Data esecuzione posizione
Affidabilità posizione
Stato ingresso Ostruito
Dimensione stimata ingresso
Tipo ingresso Pozzetto
Profondità pozzo d'accesso 3
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 11
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 38
Dislivello totale 38
Quota fondo 226
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni Prosecuzioni inaccessibili
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso L'ingresso della cavità si apre a 5m dal margine di un sentiero, segnato da alcuni muretti, che da Prepotto si inoltra fra i campi verso Sud-Est.
Descrizione dei vani interni della cavità L'apertura in origine venne allargata, ma attualmente il pozzo è ostruito.
I primi 4m del pozzo si svolgono fra pareti corrose, in parte ingombre di depositi argillosi, poi sono interrotte da un breve ripiano, dal quale scende il secondo pozzo, profondo 25m, la cui sezione inizialmente è ristretta da un ponte naturale; la volta è formata da massi concrezionati, mentre le pareti sono completamente corrose; a metà circa del suddetto pozzo la parete Est si perde in una fessura impenetrabile la cui parte inferiore è intasata da argilla; alla base il secondo pozzo è pianeggiante e ingombro di detriti rocciosi e forma un vano dagli assi di 6m x 2m circa; verso Sud una fessurazione interstrato lascia sfuggire una debole corrente d'aria; dal lato Est scende, fra lame rocciose, un pozzo molto stretto, profondo 8m, che porta la profondità totale della cavità a 38m; il fondo si perde in numerose fessurazioni in gran parte corrose che lasciano sfuggire deboli correnti d'aria.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 25-04-1965