Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto regionale delle grotte del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 1418 - Pozzo a N del Monte Cosich

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Pozzo a N del Monte Cosich
Nome principale sloveno
Numero catasto 1418
Numero catasto storico 4364VG
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Carso Goriziano
Provincia Gorizia
Comune Ronchi dei Legionari
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 088154 - Ronchi dei Legionari
Tipo posizione
Metodo rilevamento GRAFICO -> Riconoscimento su carta
Latitudine Gauss-Boaga 5075900,0
Longitudine Gauss-Boaga 2406600,0
Latitudine WGS-84 45° 49' 37,6681" (45,82713004)
Longitudine WGS-84 13° 32' 23,8557" (13,53995993)
Latitudine UTM WGS-84 5075877,2
Longitudine UTM WGS-84 386594,5
Quota ingresso 48
Data esecuzione posizione
Affidabilità posizione
Stato ingresso
Dimensione stimata ingresso
Tipo ingresso Pozzo
Profondità pozzo d'accesso 8.5
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 3.5
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 8.5
Dislivello totale 8.5
Quota fondo 39.5
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso Seguendo la strada che da Selz porta a Doberdò, si prende la seconda carrareccia a destra della curva che immette sull'altopiano. Ad un bivio si segue per 150m la strada di sinistra, che porta verso il Vallone di Gorizia e quindi si piega a SE per circa 200m. Si costeggia una dolina a destra della strada e si procede in direzione di un'altra dolina di maggiori dimensioni sul cui lato occidentale si apre l'angusto imbocco del pozzo.
Descrizione dei vani interni della cavità Al momento della scoperta l'imbocco del pozzo era una fessura di pochi centimetri aperta tra due massi di un campo solcato; a due metri di profondità un ripiano di detriti incastrati tra le pareti concrezionate costringe a passare in una nicchia laterale, dal ripido suolo argilloso e dalle pareti molto friabili.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 14-04-1965