Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto regionale delle grotte del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 1389 - Cavernetta a W di Sgonico

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Cavernetta a W di Sgonico
Nome principale sloveno
Numero catasto 1389
Numero catasto storico 4339VG
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Carso Triestino
Provincia Trieste
Comune Sgonico / Zgonik
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 110051 - Sgonico
Tipo posizione
Metodo rilevamento GRAFICO -> Riconoscimento su carta
Latitudine Gauss-Boaga 5065925,0
Longitudine Gauss-Boaga 2421475,0
Latitudine WGS-84 45° 44' 22,7612" (45,73965589)
Longitudine WGS-84 13° 44' 0,4071" (13,73344642)
Latitudine UTM WGS-84 5065902,1
Longitudine UTM WGS-84 401469,1
Quota ingresso 256
Data esecuzione posizione
Affidabilità posizione 1° gruppo riposizionamento regionale su CTR 1:5000 (1999)
Stato ingresso
Dimensione stimata ingresso
Tipo ingresso
Profondità pozzo d'accesso
Autore posizione Premiani Furio
Gruppo appartenenza GSSG - Gruppo Speleologico S. Giusto
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 6.5
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 2.5
Dislivello totale 2.5
Quota fondo 253.5
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso La cavità si apre sul fianco NW di una dolina che in tempi passati era destinata alla coltivazione. Il sentiero per giungervi è quello che parte sulla sinistra della strada che da Sgonico porta a Sales, proprio in corrispondenza dell'inizio dell'abitato di Sales. Dopo 600m di sentiero, sulla sinistra, si arriva alla dolina sul cui fondo si apre la cavernetta.
Descrizione dei vani interni della cavità Si tratta in una piccola caverna, con asse NE-SW, sicuramente residuo di un più importante inghiottitoio. Sulla volta si possono notare evidenti marmitte e sulle pareti molteplici sculture alveolari. Il fondo è costituito da pietre provenienti dallo spietramento della dolina e che hanno probabilmente occluso ogni possibilità di prosecuzione verticale.
La grotta, in altre epoche usata dai contadini come ricovero, è inquinata da rifiuti plastici e metallici.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 13-12-1964