Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto regionale delle grotte del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 1350 - Pozzo 2° a N di Banne

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Pozzo 2° a N di Banne
Nome principale sloveno
Numero catasto 1350
Numero catasto storico 4303VG
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta Si
Area geografica Carso Triestino
Provincia Trieste
Comune Trieste
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 110101 - Villa Opicina
Tipo posizione Aggiornamento Posizione
Metodo rilevamento STRUMENTALE -> GPS
Latitudine Gauss-Boaga 5059835,9
Longitudine Gauss-Boaga 2427853,1
Latitudine WGS-84 45° 41' 8,6633" (45,6857398)
Longitudine WGS-84 13° 48' 59,6505" (13,81656957)
Latitudine UTM WGS-84 5059813,0
Longitudine UTM WGS-84 407847,0
Quota ingresso 313
Data esecuzione posizione 14-12-2014
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso Agibile
Dimensione stimata ingresso 0.60 x 0.70m
Tipo ingresso Pozzo
Profondità pozzo d'accesso 13.5
Autore posizione Bottegal Mila
Gruppo appartenenza GTS - Gruppo Triestino Speleologi
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 3.3
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 13.5
Dislivello totale 13.5
Quota fondo 299.5
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni Prosecuzioni inaccessibili
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Descrizione dei vani interni della cavità L'ingresso del pozzo si apre sul fianco scosceso di una piccola dolina; a 5m di profondità un piccolo ripiano ingombro di terriccio interrompe la verticalità dello strettissimo pozzo d'accesso, il cui fondo è costituito da un piano detritico. Verso Sud si trova una stretta nicchia chiusa da una frana tra i cui massi si possono intravedere alcuni pertugi.
Un pozzo laterale è raggiungibile oltrepassando una stretta finestra che si apre a 2,5m dal fondo; nella parete Ovest (punto A nel rilievo) si apre uno stretto pertugio orizzontale dal quale soffia una debole corrente d'aria. Il pozzo laterale scende per 2,5m raggiungendo la stessa profondità del primo pozzo e fra le lame rocciose del fondo si apre una possibile via di proseguimento, inaccessibile, oltre la quale il pozzo continua, a stima, per circa 3m.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 26-07-1964
Foto
Data dello scatto: 31-12-2014

Tipo inquadratura: Targhetta o numero identificativo

Autore foto: Benedetti Gianni

Gruppo di appartenenza: GTS - Gruppo Triestino Speleologi

Data dello scatto: 19-12-2014

Tipo inquadratura: Esterno

Autore foto: Benedetti Gianni

Gruppo di appartenenza: GTS - Gruppo Triestino Speleologi

Descrizione inquadratura: Panoramica dell'ingresso
Data dello scatto: 19-12-2014

Tipo inquadratura: Ingresso con numero identificativo

Autore foto: Benedetti Gianni

Gruppo di appartenenza: GTS - Gruppo Triestino Speleologi