Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto regionale delle grotte del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 1294 - Grotta del Santuario sul Monte Grisa

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Grotta del Santuario sul Monte Grisa
Nome principale sloveno
Numero catasto 1294
Numero catasto storico 4228VG
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Carso Triestino
Provincia Trieste
Comune Trieste
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 110091 - Cedas
Tipo posizione Aggiornamento Posizione
Metodo rilevamento GRAFICO -> Riconoscimento su carta
Latitudine Gauss-Boaga 5060707,8
Longitudine Gauss-Boaga 2422671,0
Latitudine WGS-84 45° 41' 34,3609" (45,69287802)
Longitudine WGS-84 13° 44' 59,5067" (13,74986297)
Latitudine UTM WGS-84 5060685,0
Longitudine UTM WGS-84 402665,0
Quota ingresso 324
Data esecuzione posizione 15-03-2017
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso Agibile
Dimensione stimata ingresso 1m x 0.8m
Tipo ingresso Pozzo
Profondità pozzo d'accesso 8
Autore posizione De Filippo Claudio
Gruppo appartenenza GC - Grotta Continua
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 38
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 24
Dislivello totale 24
Quota fondo 300
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni Prosecuzioni inaccessibili
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Descrizione dei vani interni della cavità Questa cavità venne scoperta da alcuni operai che lavoravano allo scavo delle fondamenta del Tempio Mariano, ma trovandosi sul limite dell'area non è stata ostruita con la costruzione del Santuario.
Il pozzo d'accesso è quasi completamente artificiale; una ripida china detritica conduce in una sala dalle pareti concrezionate (punti 3-4 del rilievo), larga 3m ed alta 8-10m, il cui suolo in salita è occupato da tre muretti a secco eretti dagli operai che lavoravano al tempio. Una fessura in discesa porta ad un'altra sala, più bassa e più stretta e quindi un'altra fessura (punto 5) dà su un pozzetto di 3m che finisce in una piccola e graziosa saletta (punto 6), dalla quale la grotta prosegue in due direzioni: a NE un corridoio finisce in un breve pozzo dalle pareti corrose (punto 7), a SW, dopo qualche metro, una serie di colate in discesa (punto 8) porta nel punto più profondo della grotta. Il suolo del pozzetto interno (punto 7), quello della saletta (punto 6) e quello del fondo (punto 8) è formato da massi di crollo riccamente concrezionati che nascondono numerose fenditure, le quali potrebbero portare a nuove prosecuzioni della cavità.
Rilievo Completo - Schizzo speditivo - Effettuato in data: 27-05-1993
Foto
Data dello scatto: 15-03-2017

Tipo inquadratura: Ingresso

Autore foto: De Filippo Claudio

Gruppo di appartenenza: GC - Grotta Continua