Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto regionale delle grotte del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 1236 - Fessura a S di Jamiano

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Fessura a S di Jamiano
Nome principale sloveno
Numero catasto 1236
Numero catasto storico 4199VG
Numero totale ingressi 2

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta Si
Area geografica Carso Goriziano
Provincia Gorizia
Comune Doberdò del Lago
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 088152 - Monfalcone-Stazione
Tipo posizione Aggiornamento Posizione
Metodo rilevamento STRUMENTALE -> GPS
Latitudine Gauss-Boaga 5073848,8
Longitudine Gauss-Boaga 2409722,1
Latitudine WGS-84 45° 48' 33,0477" (45,80917992)
Longitudine WGS-84 13° 34' 50,1983" (13,58061064)
Latitudine UTM WGS-84 5073826,0
Longitudine UTM WGS-84 389716,5
Quota ingresso 69
Data esecuzione posizione 17-02-2015
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso Agibile
Dimensione stimata ingresso 7x0.7
Tipo ingresso Pozzo
Profondità pozzo d'accesso 5.5
Autore posizione Tentor Maurizio
Gruppo appartenenza FANTE - Gruppo Speleologico Monfalconese Amici del Fante
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 8
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 7.5
Dislivello totale 7.5
Quota fondo 61.5
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso La cavità si apre una ventina di metri ad Est del bivio della S.S. N.55 dell'Isonzo con il raccordo stradale che la congiunge con la strada camionale per Trieste.
Descrizione dei vani interni della cavità La fessura ha un'imboccatura larga circa 70cm, lunga 7,5m e profonda altrettanto e al suo fondo detritico si può giungere anche attraverso una galleria che si apre con un basso passaggio presso la strada e che dà accesso ad un complesso di vani artificiali, scavati a fini bellici durante la prima guerra mondiale; questa fessura doveva rivestire grande importanza per l'aerazione dei vani sottostanti; essa è piuttosto inclinata rispetto alla verticale e qua e là le pareti di viva roccia sono ricoperte da muschi. Due massi sono solidamente incuneati nella sua parte superiore e scendendo dal lato a Sud, che è il più agevole, si giunge alla sommità del cumulo detritico dopo soli 5,5m; scendendo ancora per due metri lungo il cumulo si giunge nella galleria artificiale menzionata.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 27-04-1963
Foto
Data dello scatto: 17-02-2015

Tipo inquadratura: Targhetta o numero identificativo

Autore foto: Tentor Maurizio

Gruppo di appartenenza: FANTE - Gruppo Speleologico Monfalconese Amici del Fante

Descrizione inquadratura: Targhetta con numero identificativo
Data dello scatto: 17-02-2015

Tipo inquadratura: Ingresso con numero identificativo

Autore foto: Tentor Maurizio

Gruppo di appartenenza: FANTE - Gruppo Speleologico Monfalconese Amici del Fante

Descrizione inquadratura: Ingresso pozzo
Data dello scatto: 17-02-2015

Tipo inquadratura: Targhetta o numero identificativo

Autore foto: Tentor Maurizio

Gruppo di appartenenza: FANTE - Gruppo Speleologico Monfalconese Amici del Fante

Descrizione inquadratura: Targhetta con numero identificativo ingresso artificiale
Data dello scatto: 17-02-2015

Tipo inquadratura: Ingresso con numero identificativo

Autore foto: Tentor Maurizio

Gruppo di appartenenza: FANTE - Gruppo Speleologico Monfalconese Amici del Fante

Descrizione inquadratura: Ingresso artificiale
Tipo inquadratura: Ingresso

Gruppo di appartenenza: CAT - Club Alpinistico Triestino

Descrizione inquadratura: Ingresso basso