Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto regionale delle grotte del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 1204 - Pozzo nel Bosco S. Primo

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Pozzo nel Bosco S. Primo
Nome principale sloveno
Numero catasto 1204
Numero catasto storico 4127VG
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Carso Triestino
Provincia Trieste
Comune Trieste
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 110053 - Bosco San Primo
Tipo posizione
Metodo rilevamento GRAFICO -> Riconoscimento su carta
Latitudine Gauss-Boaga 5064001,0
Longitudine Gauss-Boaga 2419357,0
Latitudine WGS-84 45° 43' 19,3383" (45,72203842)
Longitudine WGS-84 13° 42' 23,8592" (13,70662756)
Latitudine UTM WGS-84 5063978,2
Longitudine UTM WGS-84 399351,1
Quota ingresso 258
Data esecuzione posizione
Affidabilità posizione
Stato ingresso
Dimensione stimata ingresso
Tipo ingresso Pozzo
Profondità pozzo d'accesso 7.6
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 3
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 9
Dislivello totale 9
Quota fondo 249
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso L'ingresso del Pozzo nel Bosco San Primo si apre 140m ad Est della quota 273 ed è facilmente raggiungibile percorrendo per circa 150m il sentiero che attraversa la sella formata dalle quote 273 e 275 e deviando poi a destra per circa 20m.
Descrizione dei vani interni della cavità Alla base del pozzo, diviso a 5m di profondità da un ponte di roccia, si apre una cavernetta in discesa. Al fondo uno stretto passaggio immette in un'angusta saletta; ad Est una fessura verticale, interrotta a metà da un ponte formato da massi incastrati, dà adito ad altri due piccoli ambienti. Questo pozzo è stato esplorato già nel 1943 e nel 1947 da persone che hanno scritto le loro iniziali e le date sulle pareti.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 17-02-1963