Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto regionale delle grotte del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 120 - Grotta a SE di Monrupino

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Grotta a SE di Monrupino
Nome principale sloveno
Numero catasto 120
Numero catasto storico 940VG
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta Si
Area geografica Carso Triestino
Provincia Trieste
Comune Monrupino
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 110062 - Monrupino
Tipo posizione Aggiornamento Posizione
Metodo rilevamento STRUMENTALE -> GPS differenziale
Latitudine Gauss-Boaga 5062020,6
Longitudine Gauss-Boaga 2427397,3
Latitudine WGS-84 45° 42' 19,2189" (45,70533859)
Longitudine WGS-84 13° 48' 37,084" (13,8103011)
Latitudine UTM WGS-84 5061997,7
Longitudine UTM WGS-84 407391,2
Quota ingresso 316
Data esecuzione posizione 16-03-2004
Affidabilità posizione 4° gruppo riposizionamento regionale GPS (2005)
Stato ingresso Agibile
Dimensione stimata ingresso 3,5m x 2,3m
Tipo ingresso Pozzo
Profondità pozzo d'accesso 14
Autore posizione Sgambati Alessandro
Gruppo appartenenza ISP FOR - Ispettorato Ripartimentale Foreste
Autore posizione Martinuzzi Susanna
Gruppo appartenenza RIP.REG. - Riposizionamento Regionale
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 36
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 19
Dislivello totale 19
Quota fondo 297
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Descrizione dei vani interni della cavità Una china di terra e fogliame porta all'orlo del pozzo d'accesso della grotta, limitato, sul lato opposto, da una parete strapiombante, dalla quale risulta più comoda la discesa. Si scende per un tratto nel vuoto e poi ci si accosta ad una colata degradata, toccando il suolo alla sommità di una china detritica; questa scende in una caverna fortemente concrezionata, chiusa dopo un breve percorso dal pietrame ammassatosi alla sua estremità. Sul lato Ovest un passaggio tra le concrezioni immette in una successione di piccole caverne, con belle formazioni e piccole colonne all'estremità delle quali la volta si abbassa progressivamente, fino a sfiorare il crostone stalagmitico che costituisce il suolo. In questa diramazione su un tratto della parete destra si notano bellissimi "scallops".
Rilievo Completo - Effettuato in data: 27-10-1967
Foto
Tipo inquadratura: Ingresso

Tipo inquadratura: Ingresso

Data dello scatto: 18-10-2012

Tipo inquadratura: Ingresso con numero identificativo

Autore foto: Gherlizza Franco

Gruppo di appartenenza: CAT - Club Alpinistico Triestino

Data dello scatto: 18-10-2012

Tipo inquadratura: Ingresso

Autore foto: Gherlizza Franco

Gruppo di appartenenza: CAT - Club Alpinistico Triestino

Data dello scatto: 18-10-2012

Tipo inquadratura: Interno

Autore foto: Gherlizza Franco

Gruppo di appartenenza: CAT - Club Alpinistico Triestino

Data dello scatto: 18-10-2012

Tipo inquadratura: Targhetta o numero identificativo

Autore foto: Gherlizza Franco

Gruppo di appartenenza: CAT - Club Alpinistico Triestino