Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto regionale delle grotte del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 1199 - Grotta del Nilo

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Grotta del Nilo
Nome principale sloveno
Numero catasto 1199
Numero catasto storico 4118VG
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Carso Triestino
Provincia Trieste
Comune Sgonico / Zgonik
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 110063 - Borgo Grotta Gigante
Tipo posizione Aggiornamento Posizione
Metodo rilevamento STRUMENTALE -> GPS differenziale
Latitudine Gauss-Boaga 5062758,8
Longitudine Gauss-Boaga 2422741,2
Latitudine WGS-84 45° 42' 40,839" (45,71134416)
Longitudine WGS-84 13° 45' 1,2727" (13,75035353)
Latitudine UTM WGS-84 5062736,0
Longitudine UTM WGS-84 402735,2
Quota ingresso 242
Data esecuzione posizione 11-08-1999
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso
Dimensione stimata ingresso
Tipo ingresso Pozzo
Profondità pozzo d'accesso 5
Autore posizione Sgambati Alessandro
Gruppo appartenenza ISP FOR - Ispettorato Ripartimentale Foreste
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 2
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 5
Dislivello totale 5
Quota fondo 237
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni Prosecuzioni inaccessibili
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Descrizione dei vani interni della cavità Il pozzo si apre a ridosso di un campo solcato e pur avendo dimensioni modeste è interessante, in quanto durante periodi piovosi riceve l'acqua di un caratteristico bacino, di qualche decina di metri quadrati di superficie, formato da una serie di vallecole in miniatura incise nel calcare del campo solcato. A 2m dal fondo un piccolo ponte divide il pozzo mentre più in basso, sulla parete Sud, si apre una fessura, nella quale sono stati gettati alcuni sassi che sono rotolati per qualche metro e perciò, a stima, potrebbe portare a nuove prosecuzioni. Sul fondo un'altra fessura indica la probabile continuazione della cavità e, sempre sul fondo, è stato individuato un'altra possibile prosecuzione.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 27-01-1963