Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto regionale delle grotte del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 1198 - Pozzetto sul Monte dei Bovi

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Pozzetto sul Monte dei Bovi
Nome principale sloveno
Numero catasto 1198
Numero catasto storico 523FR
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Prealpi Giulie
Provincia Udine
Comune Cividale del Friuli
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 067063 - Sanguarzo
Tipo posizione
Metodo rilevamento GRAFICO -> Riconoscimento su carta
Latitudine Gauss-Boaga 5108857,0
Longitudine Gauss-Boaga 2399668,0
Latitudine WGS-84 46° 7' 20,8833" (46,12246757)
Longitudine WGS-84 13° 26' 32,8638" (13,44246218)
Latitudine UTM WGS-84 5108833,8
Longitudine UTM WGS-84 379663,2
Quota ingresso 342
Data esecuzione posizione
Affidabilità posizione
Stato ingresso
Dimensione stimata ingresso
Tipo ingresso Pozzo
Profondità pozzo d'accesso 5.5
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 4
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 5.5
Dislivello totale 5.5
Quota fondo 336.5
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso La cavità si apre nella marna, sul Monte dei Bovi, all'inizio del ripido canalone roccioso che scende fino al Torrente Guspergo, ai piedi di tre alti ippocastani e di una quercia, che spiccano sul brullo terreno circostante e facilitano il suo rapido ritrovamento. E' raggiungibile per due vie, la più breve delle quali si prende a partire dal Torrente Guspergo, risalendo le pendici del Monte dei Bovi fino ad arrivare a due casoni, a partire dai quali si costeggia l'ultimo tratto del canalone; alternativamente si può seguire il sentiero che attraversa longitudinalmente il Monte dei Bovi e parte dalla località Foran al Bosco del Parut. Detto sentiero si dirama quasi ortogonalmente da quello che unisce la frazione di Guspergo al "Mulino di Sotto" di Torreano.
Descrizione dei vani interni della cavità L'ingresso è una stretta e lunga fessura che poi scampana progressivamente fino al fondo, secondo l'asse maggiore, mentre l'asse minore, oltre un restringimento, resta di dimensioni praticamente costanti. Sulle pareti appaiono evidenti i segni di un'attiva corrosione e solamente in una rientranza ci sono alcune stalattiti biancastre. Il fondo è ingombro di pietre e di abbondante fogliame.
Gli abitanti più anziani del luogo dicono che in passato la cavità doveva essere molto più profonda e che poi nel tempo essa sia stata riempita con un'enorme mole di materiale, come testimonia una pietra incuneata, a quasi 1m di profondità, tra le pareti del pozzo.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 13-01-1963