Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto regionale delle grotte del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 1186 - Grotta presso la 1724 VG

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Grotta presso la 1724 VG
Nome principale sloveno
Numero catasto 1186
Numero catasto storico 4086VG
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Carso Triestino
Provincia Trieste
Comune Sgonico / Zgonik
Tipo carta 1:25.000
Carta CTRN 1:5.000 110063 - Borgo Grotta Gigante
Tipo posizione Prima Posizione
Metodo rilevamento GRAFICO -> Riconoscimento su carta
Latitudine Gauss-Boaga 5062429,0
Longitudine Gauss-Boaga 2425106,0
Latitudine WGS-84 45° 42' 31,3348" (45,70870412)
Longitudine WGS-84 13° 46' 50,8543" (13,78079286)
Latitudine UTM WGS-84 5062406,1
Longitudine UTM WGS-84 405100,0
Quota ingresso 295
Data esecuzione posizione 02-12-1962
Affidabilità posizione Da verificare
Stato ingresso Ostruito
Dimensione stimata ingresso
Tipo ingresso Pozzo
Profondità pozzo d'accesso 11
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 50
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 27
Dislivello totale 27
Quota fondo 268
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni Prosecuzioni inaccessibili
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile Si
Descrizione
Descrizione dei vani interni della cavità La grotta, attualmente ostruita, era costituita originariamente da un pozzo che aveva la profondità di soli 2,30m, evidentemente ostruito artificialmente, per quanto, da quanto assicurano gli abitanti del paese vicino, nel 1920 la profondità era la stessa. Con un lungo lavoro di disostruzione, appena dopo 9m di scavo, vennero alla luce dei vani liberi che scendevano verticalmente.
Gli ambienti più vasti della grotta sono raggiungibili da un passaggio che si apre alla sommità del pozzo di 7,5m, nella parete Sud, e che è stato forzato nel 1965. Dopo una serie di malagevoli strettoie orizzontali si giunge in una spaziosa caverna di grande bellezza.
Dall'ingresso della grotta e da quello della vicina 1724VG, esce quasi costantemente una sensibile corrente d'aria che fa supporre la relazione di entrambe le grotte con un ignoto sistema sotterraneo.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 02-12-1962