Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto regionale delle grotte del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 1180 - Grotta del Prato

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Grotta del Prato
Nome principale sloveno
Numero catasto 1180
Numero catasto storico 4135VG
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta Si
Area geografica Carso Triestino
Provincia Trieste
Comune Duino-Aurisina / Devin - Nabrežina
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 110054 - Santa Croce di Trieste
Tipo posizione Aggiornamento Posizione
Metodo rilevamento STRUMENTALE -> GPS
Latitudine Gauss-Boaga 5066170,3
Longitudine Gauss-Boaga 2418272,5
Latitudine WGS-84 45° 44' 29,04" (45,7414)
Longitudine WGS-84 13° 41' 32,064" (13,69224)
Latitudine UTM WGS-84 5066147,5
Longitudine UTM WGS-84 398266,6
Quota ingresso 177
Data esecuzione posizione 01-07-2013
Affidabilità posizione Incerto
Stato ingresso Agibile
Dimensione stimata ingresso 0,5m x 0,5m
Tipo ingresso Pozzo
Profondità pozzo d'accesso 8
Autore posizione Germanis Roberto
Gruppo appartenenza AXXXO - Associazione XXX Ottobre
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 56
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 20
Dislivello totale 20
Quota fondo 157
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni Prosecuzioni inaccessibili
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Descrizione dei vani interni della cavità La grotta, che probabilmente si è aperta naturalmente forse in seguito ad un'intensa pioggia, si apre in un terreno recintato, di proprietà privata, a pochi metri dal bordo della S.S. N.202, ed il suo ingresso è chiuso da una botola.
La prima caverna, alla quale si accede scendendo un pozzo di 8m, è allungata in direzione NE-SW, ed ha il fondo spianato, in quanto l'attuale proprietario l'ha trasformata in cantina. All'estremità NE brevi lavori di scavo hanno permesso di raggiungere un ramo discendente, chiuso al fondo da materiale detritico. Scendendo invece verso SW, superato un salto di poco più di 2m, si arriva su di un cono detritico che prosegue in due direzioni: verso SW dopo quattro metri termina in una nicchia, verso NE conduce ad un pozzetto, in parte scavato nel materiale franato, sormontato da un camino. A SW, con un'arrampicata di 2m si raggiunge una zona molto fangosa, nella quale una strettoia sbocca su un pozzo di 7m, anch'esso impostato su fratture NE-SW; alla sua base una breve galleria finisce sopra un passaggio fra colate di concrezioni, intransitabile, da cui spira una leggera, ma distinta corrente d'aria. Sulla parete SW della prima caverna è stata parzialmente aperta una finestrella, la quale sbocca su un pozzo raggiungibile anche tramite un passaggio sito nella caverna più bassa.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 03-10-1982
Foto
Data dello scatto: 01-07-2013

Tipo inquadratura: Ingresso con numero identificativo

Autore foto: Germanis Roberto

Gruppo di appartenenza: AXXXO - Associazione XXX Ottobre

Data dello scatto: 01-07-2013

Tipo inquadratura: Targhetta o numero identificativo

Autore foto: Germanis Roberto

Gruppo di appartenenza: AXXXO - Associazione XXX Ottobre