Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto regionale delle grotte del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 1144 - Grotta Brigata Sassari

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Grotta Brigata Sassari
Nome principale sloveno
Numero catasto 1144
Numero catasto storico 4246VG
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Carso Goriziano
Provincia Gorizia
Comune Sagrado
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 088113 - Cippo Corridoni
Tipo posizione
Metodo rilevamento GRAFICO -> Riconoscimento su carta
Latitudine Gauss-Boaga 5080346,0
Longitudine Gauss-Boaga 2404792,0
Latitudine WGS-84 45° 52' 0,599" (45,86683305)
Longitudine WGS-84 13° 30' 56,2613" (13,51562815)
Latitudine UTM WGS-84 5080323,2
Longitudine UTM WGS-84 384786,6
Quota ingresso 122
Data esecuzione posizione
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso
Dimensione stimata ingresso
Tipo ingresso
Profondità pozzo d'accesso
Autore posizione Non specificato
Gruppo appartenenza TALPE - Jamarski klub Kraški krti/Gruppo Speleologico Talpe del Carso
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 20
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 16.6
Dislivello totale 16.6
Quota fondo 105.4
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Descrizione dei vani interni della cavità La grotta si apre sul fondo di una dolina che si trova presso il Cippo Corridoni, in località Danfoian, con due ingressi rivolti rispettivamente ad Ovest ed a Sud. Presumibilmente l'imbocco ad Ovest era naturale ed è stato solamente allargato e sistemato, mentre il tratto a Sud della grotta sembra sia stato completamente aperto artificialmente per dare un'uscita di sicurezza, qualora il primo ingresso fosse stato occluso, in quanto la grotta probabilmente era una riservetta di munizioni oppure serviva da ricovero per la truppa.
L'ingresso ad Ovest dà facile accesso ad un pozzo inclinato, nel quale sono stati intagliati nella roccia alcuni gradini, e quindi ad una piccola stanza, nella quale si apre un pozzo che verso il fondo, costituito da materiale detritico gettato durante i lavori di sistemazione della grotta, si allarga leggermente. Uno stretto passaggio a lato dell'imbocco del pozzo porta al tratto Sud della grotta, il quale ha un andamento molto regolare; l'uscita a Sud, quasi del tutto ostruita da un grande masso, è transitabile tramite una fessura tra la parete ed il masso stesso.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 10-12-1961
Foto
Tipo inquadratura: Ingresso

Gruppo di appartenenza: CAT - Club Alpinistico Triestino

Descrizione inquadratura: Ingresso naturale
Tipo inquadratura: Ingresso

Gruppo di appartenenza: CAT - Club Alpinistico Triestino

Descrizione inquadratura: Ingresso artificiale
Tipo inquadratura: Esterno

Gruppo di appartenenza: CAT - Club Alpinistico Triestino