Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto regionale delle grotte del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 1108 - Pozzo dei Funghi

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Pozzo dei Funghi
Nome principale sloveno
Numero catasto 1108
Numero catasto storico 4080VG
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta Si
Area geografica Carso Triestino
Provincia Trieste
Comune Duino-Aurisina / Devin - Nabrežina
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 110014 - Precenico
Tipo posizione Aggiornamento Posizione
Metodo rilevamento STRUMENTALE -> GPS differenziale
Latitudine Gauss-Boaga 5070923,9
Longitudine Gauss-Boaga 2416360,6
Latitudine WGS-84 45° 47' 2,0027" (45,78388963)
Longitudine WGS-84 13° 39' 59,9503" (13,66665285)
Latitudine UTM WGS-84 5070901,0
Longitudine UTM WGS-84 396354,9
Quota ingresso 190
Data esecuzione posizione 25-03-2012
Affidabilità posizione Corretto
Stato ingresso Agibile
Dimensione stimata ingresso 0,9 x 0,6 m
Tipo ingresso Pozzo
Profondità pozzo d'accesso 44
Autore posizione Gerl Damjan
Gruppo appartenenza GRMADA - Športno društvo/Associazione Sportiva Grmada
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 10.2
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 47
Dislivello totale 47
Quota fondo 143
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni Segnalate prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso La grotta si apre sul bordo superiore di un'ampia dolina ricca di vegetazione, a 200m ad Est dalla Quota 204 presso Malchina.
Descrizione dei vani interni della cavità Il pozzo si allarga improvvisamente in direzione Nord subito sotto lo stretto ingresso; le pareti sono completamente ricoperte da colate calcitiche e sono interrotte da alcune nicchie. I detriti organici in decomposizione presenti sul fondo hanno favorito la riproduzione di insetti simili a coleotteri: in una visita effettuata nel 1967 ne sono stati avvistati addirittura un centinaio e nel 1968 sono stati ritrovati solamente i loro resti.
In precedenza (1960) il fondo della grotta era cosparso da resti metallici tra i quali fu trovata una granata, raccolta in seguito dal Gruppo Rastrellatori.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 21-07-1968
Foto
Data dello scatto: 25-03-2012

Tipo inquadratura: Ingresso con numero identificativo

Autore foto: Šuligoj Danijel

Gruppo di appartenenza: GRMADA - Športno društvo/Associazione Sportiva Grmada

Data dello scatto: 25-03-2012

Tipo inquadratura: Targhetta o numero identificativo

Autore foto: Šuligoj Danijel

Gruppo di appartenenza: GRMADA - Športno društvo/Associazione Sportiva Grmada