Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Aquila
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Testo
Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia - Home
Proteo
Proteo
entra/registrati
Il catasto grotte
Elenco grotte
Ricerca semplice
Ricerca su mappa
Segnala cavità
Aggiorna cavità
Conversione coordinate

Catasto regionale delle grotte del Friuli Venezia Giulia

Home » Il catasto grotte

Cavità n° 1052 - Grotta delle Colonne

Opzioni cavità:

Nomi e numeri catastali
Nome principale Grotta delle Colonne
Nome principale sloveno
Numero catasto 1052
Numero catasto storico 3851VG
Numero totale ingressi 1

Posizione ingresso principale
Presenza targhetta No
Area geografica Carso Triestino
Provincia Trieste
Comune Duino-Aurisina / Devin - Nabrežina
Tipo carta 1:5.000
Carta CTRN 1:5.000 109041 - Malchina
Tipo posizione
Metodo rilevamento GRAFICO -> Riconoscimento su carta
Latitudine Gauss-Boaga 5070278,0
Longitudine Gauss-Boaga 2413755,0
Latitudine WGS-84 45° 46' 39,6565" (45,77768237)
Longitudine WGS-84 13° 37' 59,8245" (13,63328458)
Latitudine UTM WGS-84 5070255,2
Longitudine UTM WGS-84 393749,3
Quota ingresso 112
Data esecuzione posizione
Affidabilità posizione
Stato ingresso
Dimensione stimata ingresso
Tipo ingresso Pozzo
Profondità pozzo d'accesso 8.5
Caratteristiche
Sviluppo planimetrico 32.5
Sviluppo spaziale
Estensione
Volume
Metodo calcolo volume
Dislivello positivo
Dislivello negativo 15.5
Dislivello totale 15.5
Quota fondo 96.5
Vincolo paesaggistico
Stato della cavità
Esplorazione in corso
Prosecuzioni
Cavità distrutta
Ostruzioni interne
Cavità attrezzata
Introvabile
Descrizione
Breve descrizione del percorso d'accesso Seguendo la strada ferrata che dalla stazione di Visogliano porta alla fermata di Duino, dopo circa 830m di percorso si trova un casello ferroviario. Da questo punto è visibile una strada campestre che sale lungo le pendici del colle Straza: seguendola per circa 100m, scavalcando il muricciolo alla propria destra e dirigendo verso Nord, dopo una ventina di passi, si giunge all'ingresso della cavità.
Descrizione dei vani interni della cavità Sceso il breve pozzo si incontra una china detritica sopra alla quale la volta è costellata di camini e di anfratti; dopo un abbassamento della stessa, si giunge in una galleria pianeggiante ricca di concrezioni, in parte molto danneggiate. Nell'ultimo tratto della grotta si notano alcune caratteristiche evorsioni.
Rilievo Completo - Effettuato in data: 07-09-1959